Quotidiani locali

petizione

Troppo smog davanti a scuola. I genitori: servono percorsi protetti

Raccolta di firme davanti alle scuole Nievo, Sacchi e Ardigò per chiedere al Comune un monitoraggio delle polveri sottili attorno a elementari e medie e misure protettive

MANTOVA. Raccolta di firme davanti alle scuole Nievo, Sacchi e Ardigò per chiedere al Comune un monitoraggio delle polveri sottili attorno a elementari e medie negli orari di ingresso e di uscita. Non solo. Viene chiesto supporto ai genitori per proporre all’amministrazione di via Roma di attivare “percorsi protetti” per proteggere i bambini dall’inquinamento.

A lanciare la petizione è un gruppo di genitori stanco dei picchi di polveri sottili che attanaglia la nostra città e affumica i loro bambini. I promotori fanno presente che dall’inizio della scuola, il 14 settembre, al 3 febbraio su 144 giorni, le Pm10 in città hanno registrato 59 giorni sopra il limite di 50 µg/m³, pari al 40% delle giornate, le Pm25 hanno avuto una media di 36 µg/m³ rispetto al limite di 25 µg/m³, con 89 giorni sopra il limite (pari al 60% delle giornate) e 139 giorni sopra il limite di 10 µg/m³ stabilito dall’Organizzazione mondiale della sanità, pari al 96% delle giornate.

Non solo. I valori “medi” misurati, rilevano, «sono stati superiori fino a oltre il triplo del limite di legge con le Pm10 che hanno raggiunto il livello massimo di 189 µg/m³, il più alto di sempre mai registrato in città» e le Pm2,5 «un massimo di 149 µg/m³».

«Considerato - si legge nella petizione - che il dato delle centraline è un dato medio della giornata e che queste sono comunque lontane dal ciglio stradale, ci chiediamo, con preoccupazione, a quali dosi d’inquinanti siano effettivamente esposti i nostri figli, che vanno a scuola a piedi tutti i giorni a un metro di distanza dalle automobili nell’ora di massimo traffico, in aggiunta ai livelli medi a cui siamo già tutti esposti».

Chiedono che venga istituita una campagna di rilevamento del Pm10, Pm2,5 e ossidi di azoto negli orari di tragitto casa-scuola (dalle ore 7.30 alle ore 8.15 e dalle ore 12.50 alle ore 13.20), per tutto il periodo scolastico, nei punti di massima frequenza pedonale come via Giulio Romano, Via Sauro, Via Rippa, Via XX Settembre e ad un’altezza tale da misurare l’effettiva esposizione dei ragazzi. Sulla base dell’esito dei monitoraggi, chiedono infine al sindaco Palazzi «la disponibilità ad individuare, nell’ambito del “Piano della Mobilità Sostenibile”, dei “percorsi protetti” per la salute dei nostri figli adottando anche eventuali restrizioni al traffico veicolare nelle vie sopra indicate». Le firme vengono raccolte oggi, lunedì e martedì ( alle 8 e alle 13), davanti all’elementare Nievo. La settimana prossima davanti alle scuole Ardigò e Sacchi.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista