Quotidiani locali

l'evento

Castiglione omaggia i santi. Da Luigi a papa Wojtyla 

Castiglione. In Duomo una messa per celebrare la nascita del patrono della città. Poi vescovo e sindaco scoprono la targa che intitola il piazzale a Giovanni Paolo II

CASTIGLIONE DELLE STIVIERE. Mattina di festa nel segno della Chiesa il 9 marzo a Castiglione delle Stiviere, che ha ricevuto la visita del vescovo di Mantova monsignor Marco Brusca. Nel Duomo è stata ricordata con la celebrazione di una messa la nascita di san Luigi Gonzaga avvenuta il 9 marzo del 1568. La celebrazione religiosa è stata officiata proprio dal vescovo, insieme con il parroco don Giuliano Spagna che, nella sua riflessione iniziale, ha ricordato il ruolo di Marta Tana, madre di Luigi, nell’educazione del santo.

Castiglione, messa per San Luigi con il vescovo In Duomo una messa per celebrare la nascita del patrono della città. Poi Busca e il sindaco Novellini scoprono la targa che intitola il piazzale a Giovanni Paolo II (video Bruno)

Don Spagna, inoltre, ha ricordato l’importanza del Duomo nella vita del santo che è patrono mondiale della gioventù. Una chiesa che fu uogo di preghiera e dove Luigi ricevette i principali sacramenti.

leggi anche:

Al termine della messa il vescovo, affiancato dal sindaco Alessandro Novellini e dai sacerdoti di Castiglione, ha scoperto e inaugurato una targa in marmo, opera dello scultore castiglionese Gino Salvarani (presente alla celebrazione), che di fatto ribattezza l’ex piazzale Duomo nel nuovo piazzale San Giovanni Paolo II. La grande piazza davanti al Duomo, dunque, ricorderà per sempre la vista di Karol Józef Wojtyla, che fu ospite di Castiglione delle Stiviere nel 1991. Per quell’occasione fu costruito un grande palco colorato in piazza san Luigi, ricordato dalla scultura che si trova nella rotonda vicino al Tosano. (l.c.)

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro