Quotidiani locali

opere pubbliche

Roma sblocca 12 milioni per Mantova: sono per strade e scuole 

Svincolati dal Patto di stabilità i progetti candidati da 22 Comuni e dalla Provincia. Palazzo di Bagno: «Investiremo sulla sicurezza degli edifici e sulle palestre»

MANTOVA. Il governo ha sbloccato 12 milioni destinati alla provincia di Mantova, relativi agli investimenti per l'edilizia scolastica, le strade, il dissesto idrogeologico e l'adeguamento antisismico. A beneficiarne saranno ventidue comuni mantovani e la Provincia, che ottiene lo scongelamento di interventi, tra strade e edilizia scolastica, di ben 6 milioni di euro.
La norma che è stata approvata è contenuta nella Legge di Stabilità 2017 e permetterà lo sblocco del Patto di Stabilità per realizzare proprio queste tipologie di interventi.


Lo ha annunciato il deputato Pd, Marco Carra, con un comunicato. «È un risultato importante ottenuto grazie al lavoro di squadra. Il sottosegretario al Ministero della semplificazione e pubblica amministrazione, Angelo Rughetti, ha concluso in tempi rapidi le procedure, dal momento che gli Enti locali potevano presentare domanda entro il 20 febbraio 2017».


Dei 12 milioni di euro, 6 sono destinati alla Provincia gli altri sono ripartiti tra 22 Comuni. Ad Asola vanno 530 mila euro, a Bozzolo 150 mila euro, Canneto 660 mila, Carbonara di Po 150 mila, Castellucchio 92 mila, Castiglione delle Stiviere 295 mila, Cavriana 430 mila, Commessaggio 42 mila, alla città di Mantova 500 mila, Marcaria 736 mila, Mariana 385 mila, Moglia 71 mila, Poggio Rusco 436 mila, Pomponesco 13 mila, Porto Mantovano 420 mila, Rivarolo 220 mila, S. Benedetto Po 400 mila, S. Giorgio 96 mila, S. Giovanni del Dosso 50 mila, serravalle a Po 50 mila, Sustinente 133 mila, Villa Poma 95 mila.


Si tratta, in tutti questi casi, di progetti specifici candidati dalle varie amministrazioni locali ai benefici dello sblocco del Patto di stabilità, un discusso vincolo imposto negli anni passati dal Governo per una ragione decisamente seria: limitare le eccessive spese pubbliche compiute da varie articolazioni dell’amministrazione (non solo i Comuni). L’altra faccia della medaglia è stato il congelamento di molti interventi di effettiva utilità pubblica. Una misura, insomma, che ha fatto molto discutere in passato.


La notizia arrivata dal deputato mantovano viene accolta con soddisfazione dal consigliere provinciale delegato all’edilizia scolastica, Francesca Zaltieri. «Non ci aspettavamo tanto - dice - quattro milioni sono destinati alla rete stradale. Ora l’amministrazione (il consigliere delegato alle strade è Mattia Palazzi) individuerà dove intervenire. I due milioni per l’edilizia scolastica verranno impiegati in progetti importanti. Ottocentomila euro saranno impiegati per la messa in sicurezza delle scuole (in particolare le contro soffittature) in seguito all’indagine compiuta nei mesi scorsi. Altri 500mila serviranno per i tetti di Fermi, Vinci, dell'artistico di Gudizzolo e per le palestre di Falcone e Bonomi Mazzolari. Verranno inoltre riqualificate le facciate interne del liceo Virgilio (300mila euro) e le pavimentazioni delle palestre di Galilei (Ostiglia) e ancora Bonomi Mazzolari. Infine, sbloccheremo i lavori per i servizi igienici degli istituti Fermi e Vinci».
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista