Quotidiani locali

castellucchio-curtatone 

Una recinzione protegge dal ponte che rischia il crollo

CASTELLUCCHIO-CURTATONE. Una nuova recinzione per il Navazzone. Nei giorni scorsi, gli operatori del Consorzio di bonifica Garda Chiese hanno sistemato la recinzione a protezione del ponte Navazzone...

CASTELLUCCHIO-CURTATONE. Una nuova recinzione per il Navazzone. Nei giorni scorsi, gli operatori del Consorzio di bonifica Garda Chiese hanno sistemato la recinzione a protezione del ponte Navazzone sul canale Osone, ai confini dei comuni di Castellucchio, Curtatone e Rodigo.
La vecchia barriera, collocata dalla Regione in occasione del primo cedimento strutturale del ponte alcuni anni fa, è stata nel frattempo danneggiata dai frequentatori di questi luoghi, molti dei quali attirati dall’unicità del ponte canale che consentiva alla Seriola Marchionale di oltrepassare l’Osone e la cui ricostruzione in muratura risale agli inizi del sedicesimo secolo.
«Abbiamo deciso di intervenire direttamente e in tempi immediati, dopo le intese con gli uffici regionali, nonostante i lavori non fossero di competenza diretta del consorzio – spiega il presidente del consorzio Gianluigi Zani – per l’incolumità delle persone che potrebbero avvicinarsi senza rendersi conto del pericolo di crollo. Il Consorzio appartiene al sistema regione e può eseguire attività in favore degli altri enti. In più dispone di struttura tecnica e operativa sul territorio in grado di eseguire tali lavori con urgenza».

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro