Quotidiani locali

IL LUTTO

Levata in lutto per don Sbarbada 

Fu parroco del paese per 43 anni ed ex docente al Redentore. Il 22 i funerali

LEVATA (Curtatone). Una vita dedicata a Dio, ai suoi studenti e a suoi parrocchiani. Don Giuseppe Sbarbada si è spento il 20 marzo a Cerese all’età di 86 anni. Il suo sacerdozio è legato a doppio filo alla parrocchia di San Tommaso apostolo di Levata, dove è stato parroco dal gennaio 1967 al settembre 2010. Una parrocchia della quale è stato l’anima per quasi mezzo secolo.

Quello di don Giuseppe è stato un sacerdozio di grande dedizione, con uno stile mai sopra le righe. Saldo il legame stretto in 43 anni con i levatesi che, cresciuti a generazioni nell’oratorio allargato una quindicina di anni fa, non hanno mai smesso di cercarlo e contattarlo anche in questo ultimo tratto della sua vita. Don Giuseppe, però, era molto conosciuto anche in città. Questo grazie ai 23 anni di insegnamento al liceo linguistico Redentore. Nato il 22 ottobre 1930 a Mantova, si era trasferito giovanissimo con la famiglia in Sardegna al seguito del padre militare. Il ritorno nel Mantovano negli anni della seconda guerra mondiale.

A undici anni entrò in seminario e a venticinque venne ordinato sacerdote dall’allora vescovo Antonio Poma. I primi incarichi nelle parrocchie di Poggio Rusco e di Sant’Apollonia in città come vicario cooperatore, poi, nel 1967, l’approdo a Levata. San Tommaso apostolo sarà la sua chiesa per quasi tutta la vita.
Nel 2010 il ritiro al santuario delle Grazie, negli ultimi anni il soggiorno alla casa di riposo “I Girasoli” di Cerese.
Al suo fianco, sempre, la sorella Maria Rosa, che lo ha seguito e si è presa cura di lui per una vita. Il 21 giugno 2015 la festa alle Grazie per i sessant’anni di sacerdozio alla presenza del vescovo emerito Egidio Caporello, anche lui ormai residente negli alloggi a fianco del santuario. Una giornata in cui era stato abbracciato nuovamente con grande affetto dai suoi parrocchiani.

La notizia della sua scomparsa, avvenuta il 20 marzo attorno alle 8, si è diffusa rapidamente nella comunità di Levata. In tanti si sono recati alla camera ardente allestita nella chiesa di San Tommaso apostolo. Il 21 alle 18 è in programma la messa, che sarà seguita dalla preghiera del rosario. Il funerale è fissato per il 22 alle 14.30 nella chiesa di Levata. A celebrarlo sarà il vescovo Marco Busca, che sarà affiancato dai sacerdoti della parrocchia don Sandro e don Alberto.

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NOVITA' E LIBRI TOP DI NARRATIVA, POESIA, SAGGI, FUMETTI

Spedizioni gratis su oltre 30 mila libri