Quotidiani locali

In 700 per la Gnoccolata Festa con carri e costumi 

Redondesco. Ancora un successo per la manifestazione organizzata dall’Avis Il grazie di Barosi a soci e cittadini. La giuria ha scelto i migliori: le classifiche  

In una giornata un po' ventilata, ma con un sole primaverile, si è svolta la tradizionale “Gnoccolata” di Redondesco, che ha attirato circa settecento persone, con la sua colorata formula di carnevale (in pieno periodo di quaresima). Sono stati quattro in tutto i gruppi mascherati e tre i carri allegorici che hanno acceso la festa, intrattenendo per alcune ore con balli e musiche la gente che ha affollato la piazza in cui si specchia l’antico castello gonzaghesco.
La Gnoccolata si è confermata una volta di più come una delle manifestazioni più importanti e più sentite del territorio, vero orgoglio per i cittadini di Redondesco. La manifestazione è stata organizzata dalla sezione dell’Avis di Redondesco presieduta da Ivan Barosi, che nel suo intervento introduttivo alla festa ha ringraziato il direttivo e tutti i soci che si sono spesi, senza risparmio d'energia, per l’ottima riuscita della manifestazione, a cui hanno collaborato: l'amministrazione comunale, enti, ditte e molti cittadini che hanno dedicato il loro tempo libero per organizzare la manifestazione e farla riuscire al meglio.
La festa vera e propria è iniziata quando le lancette dell'orologio segnavano le 14,30, con la sfilata dei gruppi e dei carri per le vie cittadine. Un allegro e festoso corteo colorato che era preceduto dalla banda di Gazoldo. Il corteo ha poi terminato il suo cammino nella splendida piazza sottostante il castello, dove Moreno Romanelli ha presentato i gruppi mascherati e i carri allegorici.
Un’attenta ed esperta giuria composta dal sindaco di Redondesco, dal vice presidente dell’Avis regionale Walter Belluzzi e dalle sezioni Avis di Acquanegra sul Chiese, Canneto sull’Oglio, Casalromano, Mariana Mantovana, Rivarolo Mantovano, ha infine stilato la classifica tenendo conto di idea, spettacolo e qualità generale dei costumi.
Per chiudere in bellezza la giornata, cuoche e cuochi avisini hanno distribuito due quintali di gnocchi con un buon bicchiere di vino.
Ma ecco le classifiche di questa edizione. Carri allegorici: primo “Minios” (Le brutte bestie di Canneto sull’Oglio); secondo “Orientella” di Isorella (in provincia di Brescia), terzo “Grease” (Corte primavera di Guidizzolo).
Tra i gruppi mascherati, primo classificato “Essere amici per conoscere sé stessi e gli altri” della scuola primaria di Redondesco; secondo “Impara l' arte e mettila da parte” della scuola dell’infanzia di Redondesco; terzo “Il circo del sorriso” del nido e dell’infanzia di Mariana; quarto “Carten gioco” del nido di Redondesco.
Giancarlo Leasi

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista