Quotidiani locali

mantova

Donatori in assemblea. Aido a quota 20mila 

In arrivo nuovi gruppi comunali a Mantova, Porto, Viadana e Marmirolo. L’appello della presidente Bianchera: «Rivolgetevi a noi e ai nostri volontari»

MANTOVA. Un appello alla cittadinanza perché sia sempre «più consapevole nella scelta di donare gli organi», con il conforto di Aido: «Noi ci siamo, assieme ai nostri volontari che possono dare un grande supporto». Così la presidente di Aido, Elena Bianchera, durante l’assemblea provinciale dell’Associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule, ieri nella sala degli arcieri di palazzo Ducale.
«Da quando è iniziato il mio mandato, a maggio dello scorso anno, sono entrata subito in contatto con i 36 gruppi comunali operativi in provincia, per studiare quali fossero da implementare e dove intervenire – riferisce la Bianchera – Stiamo lavorando per creare dei gruppi a Mantova, Porto Mantovano, Viadana e Marmirolo».
Lungo l’elenco delle cose fatte: l’arricchimento delle pagine Facebook della sezione provinciale e dei gruppi comunali, la collaborazione con i media locali, l’accordo stipulato con l’Asst Poma perché Aido sia presente negli ospedali della provincia, il percorso formativo avviato con i volontari Aido e delle altre associazioni del dono (Avis, Admo e Abeo) «perché siano sempre più responsabilizzati e s’incoraggi il ricambio generazionale».


«Prossimamente saremo presenti alla Minciomarcia e alla Giornata del Cuore del 27 maggio sul lungolago, mentre il 21 maggio si terrà la cena di autofinanziamento alla barchessa di Buscoldo di Curtatone» anticipa la Bianchera. Durante l’assemblea – aperta con i saluti del vicario episcopale per il territorio monsignor Paolo Gibelli, del direttore sanitario dell’Asst Poma Renzo Boscaini, dell’assessore comunale al Welfare Andrea Caprini, del presidente del Csvm Alessandro Botteri e del consigliere regionale Aido Duilio Villa – sono stati illustrati il bilancio consuntivo 2016, chiuso con un avanzo di gestione di 317 euro, e il bilancio preventivo del 2017 da 28.000 euro. Inoltre sono stati affrontati i temi del trapianto di cornea con il medico Giuseppe Sciuto, del volontariato con la psicologa Alessandra Cagalli e della possibile riorganizzazione del Csvm con Botteri. Hanno offerto le loro testimonianze i presidenti dei gruppi di Guidizzolo Giovanni Milani, di Acquanegra sul Chiese Alessia Savio, di Governolo Vanessa Nosari e Liliana Chilesi del consiglio provinciale.
Lo scorso settembre i mantovani iscritti all’Aido erano 19.600, oggi sono 20.434.
Luca Scattolini

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista