Quotidiani locali

bonomi-mazzolari 

Festa e consigli dai diplomati «Non dovete fermarvi mai»

«Non fermatevi mai». È questo l’augurio, scandito da Tiziana Lupatelli, docente di italiano, a nome di tutto il personale dell’istituto Bonomi-Mazzolari ai 120 studenti che lo scorso luglio hanno...

«Non fermatevi mai». È questo l’augurio, scandito da Tiziana Lupatelli, docente di italiano, a nome di tutto il personale dell’istituto Bonomi-Mazzolari ai 120 studenti che lo scorso luglio hanno conseguito la maturità. Una tappa importante nella vita, festeggiata con una cerimonia di consegna dell’attestato. Ad accoglieri i ragazzi sono stati accolti nell’aula magna Falcone-Borsellino è il preside Roberto Capuzzo, che si rivolge loro per «l’ultima lezione» citando il sociologo Domenico De Masi. Una riflessione che guarda a un futuro mai, come in questo periodo, tanto incerto. «Continuate a pensare e fatelo insieme» è il consiglio che Capuzzo dà ai suoi ragazzi, usciti dall’istituto ormai da quasi un anno. E proprio l’esperienza vissuta lontano dai banchi di via Amadei ha portato i diplomati a porsi come fratelli maggiori per gli studenti di quinta che a breve affronteranno la maturità, il mondo del lavoro e dell’università. Fratelli maggiori pronti a rispondere alle domande delle studentesse Ikram Elaqli e Martina Chierolini. «Sono diplomato all’indirizzo socio-sanitario ma poi ho scelto di iscrivermi a scienze informatiche, cambiando settore – racconta Riccardo Berra – Ho seguito le mie passioni, e questo è ciò che conta maggiormente». Idee chiare anche per Jonathan Zorzella: «Serve la gavetta, bisogna accontentarsi anche di lavori che non si amano, ma l’importante è avere chiaro l’obiettivo finale. Per me è l’insegnamento». «Trovate il lavoro che vi piace – è il suggerimento di Elia Alberini – altrimenti vi stancherete presto e comincerete a passare da un impiego all’altro. Se cercate bene, le opportunità non mancano». E Debora Barrichello, grazie alle attività di alternanza scuola-lavoro, l’impiego che desiderava lo ha trovato: «Ho iniziato come operatrice all’asilo nido il giorno dopo l’esame di maturità. Mi avevano conosciuta durante gli stage e mi hanno offerto un contratto». Tra strette di mano, sorrisi e applausi la cerimonia si conclude con la consegna dei diplomi e un buffet preparato e organizzato dai ragazzi di terza e quarta indirizzo alberghiero.
Barbara Rodella

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

TORNA IL CONCORSO PIU' POPOLARE DEL WEB

Premio letterario ilmioesordio, invia il tuo libro