Quotidiani locali

san benedetto po

Un ordigno bellico sotto il ponte  

Bomba inesplosa ritrovata dai carabinieri nella zona della bonifica a Trivellano

SAN BENEDETTO PO. Un proiettile d’artiglieria inesploso della seconda guerra mondiale è stato rinvenuto dai carabinieri di San Benedetto Po sotto il ponte del canale di bonifica Parmigiana Moglia di via Trivellano. L’ordigno è stato individuato dopo una telefonata anonima che ha segnalato la presenza del reperto bellico. Non si sa chi abbia rinvenuto per primo il proiettile, che dovrebbe pesare una decina di chilogrammi, né se sia stato spostato dal luogo dell’iniziale ritrovamento.

I carabinieri della stazione di San Benedetto, competenti per territorio, si sono attivati nel pomeriggio di ieri ed hanno perlustrato la zona, riuscendo a rinvenire l’ordigno seminascosto dalla vegetazione. Il pezzo, dovrebbe trattarsi di un calibro 76 di artiglieria, era stato posto sul bagnasciuga in un punto nascosto alla vista normale e comunque riparato da accidentali urti, forse proprio per evitare incidenti. Escluso, per le modalità del rinvenimento e per il tipo di ordigno, si possa trattare di un atto volontario per creare danneggiamenti.
Il proiettile, dalle primissime risultanze, risulterebbe non essere stato sparato, ma solo l’esame degli artificieri e le eventuali rigature sul bossolo esterno lo potranno confermare. Da verificare, soprattutto, se sia stato però innescato, nel qual caso potrebbe liberamente esplodere, oppure no, ed allora potrebbe essere normalmente spostato e trasportato senza pericolo.

Il tipo di proiettile era in dotazione all’artiglieria inglese. In zona sono stati rinvenute anche armi e munizioni sempre della Seconda guerra mondiale, forse appartenenti a qualcuno che le aveva trovate e se ne è voluto disfare. Nell’area è stato posto il divieto di avvicinamento.
Francesco Romani

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics