Quotidiani locali

bozzolo 

Visita del Papa per don Primo. In chiesa solo chi avrà il pass

La visita durerà novanta minuti. Il Papa non incontrerà autorità civili e militari né ammalati. Pass riservati saranno assegnati all’amministrazione di Bozzolo, alla fondazione Mazzolari, ai familiari di don Primo ed alle parrocchie di Bozzolo, Cicognara e Boschetto

BOZZOLO. Una visita dalle grandi implicazioni per il cammino della Chiesa, ma che, segnata dal carattere di pellegrinaggio privato, sarà sottoposta a limitazioni nella fruizione da parte dei fedeli. È questo il senso del primo comunicato pubblico della diocesi di Cremona in vista della visita del Santo Padre a Bozzolo il prossimo 20 giugno e della contestuale lettera che il vescovo cremonese, Antonio Napolioni, ha inviato a sacerdoti e fedeli della diocesi.
Confermati quindi i capisaldi della visita che durerà 90 minuti. La giornata inizierà alle 8 con l’ingresso in chiesa di clero e fedeli ammessi e muniti di pass mentre gli altri si distribuiranno lungo il percorso che Papa Francesco farà in auto. L’arrivo in elicottero avverrà al campo sportivo dove sarà accolto unicamente dal vescovo Napolioni e dal neo sindaco che sarà eletto l’11 giugno. Dopo il trasferimento in auto, in piazza Mazzolari sarà accolto dal parroco don Gianni Maccalli.

Il programma prevede quindi la preghiera personale alla tomba di Mazzolari, il saluto al vescovo in presbiterio, il discorso del Pontefice e infine la visita allo studio di don Primo e il ritorno al campo sportivo con partenza in elicottero per Barbiana, nel Mugello, dove pregherà sulla tomba di don Milani.
È stato chiarito che il Papa non incontrerà autorità civili e militari né ammalati. La presenza dei fedeli lungo il percorso sarà organizzata oggi con una riunione in Prefettura e dopo la visita della gendarmeria vaticana. Pass riservati saranno assegnati all’amministrazione e di Bozzolo, alla fondazione Mazzolari, ai familiari di don Primo ed alle parrocchie di Bozzolo, Cicognara e Boschetto. In chiesa saranno ammessi presibiteri e diaconi della diocesi di Cremona con pass (richiesta entro il 4 giugno). Intanto il vescovo Napolioni ha inviato una lettera dando le prime tracce per riflessioni ecclesiali sul pensiero di don Primo.
Francesco Romani

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista