Quotidiani locali

san giacomo

Recupero delle ex scuole. Dalla Regione 1,2 milioni 

San Giacomo, nelle vecchie elementari tre ambulatori e il centro ricreativo. Soldi anche per la chiesetta di Brazzuolo a Schivenoglia: lavori da 330 mila euro

SAN GIACOMO-SCHIVENOGLIA. La Regione ha firmato l’ordinanza per lo stanziamento dei fondi per il recupero delle vecchie scuole elementari di San Giacomo delle Segnate. Il progetto esecutivo è stato approvato definitivamente e sulla base del documento è stato finanziato l’intervento con un contributo di un milione e 293mila euro.

Il recupero delle vecchie elementari del paese rientra nel processo della ricostruzione post-terremoto. Questo intervento era stato programmato da tempo dall’amministrazione di San Giacomo ed aveva seguito tutti i passaggi, tra cui l’avallo della Sovrintendenza ai beni culturali, essendo l’edificio vincolato. Una volta arrivato il parere favorevole dell’ente di tutela del patrimonio edilizio storico è stato realizzato l’esecutivo che da alcune settimane era stato approvato dal consiglio e che ha già passato i pareri di Asl e Vigili del fuoco. A questo punto, stanziati i fondi, rimangono i tempi tecnici per istituire la gara d’appalto per assegnare i lavori.

Il recupero prevede un cambio di destinazione d’uso per il complesso. L’edificio verrà sfruttato per inserirvi alcuni spazi di cui il paese ha necessità. L’intervento consisterà in un consolidamento e adeguamento sismico della struttura e una generale ristrutturazione anche degli spazi interni, in considerazione delle nuove funzioni che assumerà lo stabile. Una volta completati i lavori le ex scuole elementari ospiteranno tre ambulatori medici, il nuovo centro ricreativo del paese e alcune sale saranno messe a disposizione delle associazioni locali come sede. Il progetto di recupero è nato proprio per rispondere a esigenze che erano presenti nel paese.

Altri fondi sono stati stanziati per il recupero della piccola chiesa della frazione di Brazzuolo, nel territorio di Schivenoglia. Con un’ordinanza la Regione ha deliberato il finanziamento di questo intervento che comprende l’oratorio Madonna di Brazzuolo e l’annessa canonica. Lo stabile si trova al confine fra i comuni di Schivenoglia e San Giovanni Dosso e aveva subito diversi danni con le scosse di terremoto del 2012. L’intervento mira al consolidamento statico della struttura, in modo da renderla più solida e resistente, e al restauro di quelle parti che sono state danneggiate dal sisma.

Il costo dei lavori è di oltre 333mila euro, di cui 166 800, la metà dell’importo, saranno finanziati dai fondi per la ricostruzione, mentre la rimanente metà, per un importo uguale sarà a carico dei proprietari del complesso, infatti il piccolo edificio sacro è di proprietà privata.


 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista