Quotidiani locali

la visita

Il Papa a Bozzolo: previsti 15mila fedeli

Tutto pronto, parcheggi aperti dalle due del mattino. Da oggi (19 giugno) scatta la zona rossa, già piazzati i blocchi antisfondamento

BOZZOLO. La visita di papa Francesco in forma privata alla tomba di don Primo Mazzolari, domani (20 giugno) a Bozzolo, e poi a quella di don Milani, a Barbiana, nel Mugello fiorentino, saranno un gesto riparatore di portata storica verso due sacerdoti scomodi ed emarginati dalle gerarchie ecclesiastiche del loro tempo. Precursori del Concilio Vaticano II, profetici, anticipatori della Chiesa dei poveri che ieri (18 luglio) all’Angelus il Santo Padre ha indicato come esempi da seguire. Per conciliare il desiderio del Papa con l’aspirazione di tanta gente (15mila persone secondo la stima delle forze dell’ordine, di oltre 500 unità il personale impegnato) di poterlo incontrare, e consentire la visita nella massima tranquillità, sono state prese dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica misure alle quali occorrerà attenersi scrupolosamente. Eccole in dettaglio.



NESSUN INCONTRO. La modalità di partecipazione al pellegrinaggio del papa a Bozzolo sulla tomba di don Mazzolari è la visita privata. Non sono previsti incontri con autorità, persone o gruppi organizzati.

GLI ORARI. Il programma prevede la partenza in elicottero alle 7.30 dalla Città del Vaticano e l’atterraggio alle 9 al campo sportivo di via Castello (la piscina resterà chiusa). Il papa sarà accolto solo dal vescovo di Cremona Antonio Napolioni e dal sindaco di Bozzolo, Giuseppe Torchio. La ripartenza avverrà sempre dallo stesso campo sportivo alle 10.30

IL TRAGITTO. Il Santo Padre percorrerà via Castello, passando davanti alla Fondazione Mazzolari, svolterà in piazza Europa e imboccherà via Matteotti al fondo della quale ci sono piazza don Mazzolari e la chiesa parrocchiale. Per il ritorno si seguirà esattamente lo stesso percorso dell’andata. Il tragitto avverrà in auto chiusa e non con la Papamobile. Il Comune ha scrostato alcuni edifici con intonaci pericolanti.

LA PREGHIERA. In chiesa (400 posti a sedere) sarà accolto dal parroco di Bozzolo don Gianni Maccalli. Papa Francesco sosterà in preghiera personale sulla tomba di don Primo, al fondo della navata destra. Quindi si sposterà nel presbiterio per ricevere un breve saluto del vescovo Napolioni. A questo seguiranno un discorso del Santo Padre e quindi la visita allo studio di don Primo nella casa parrocchiale, quindi il ritorno al campo sportivo in auto chiusa.

I PARCHEGGI. Il Comune ha deciso di anticipare alle due del mattino l’orario di apertura dei parcheggi (in via Giuseppina, vicina alla Lacto Siero e via Cremona, zona supermercati). In piazza Europa l’area dedicata ai disabili. Piazza dei Mille sarà invece dedicata ai pullman della diocesi di Cremona che portano le persone munite di pass per la chiesa e la piazza don Mazzolari. Un piano alternativo con l’apertura di altre aree scatterà quando i primi parcheggi saranno pieni.

leggi anche:



GLI ACCESSI. Sempre alle due apriranno gli accessi per assistere al passaggio dell’auto papale nelle vie Castello e Matteotti, che saranno transennate su entrambe i lati. I cittadini di Bozzolo e i fedeli che desiderano assistere al passaggio dell’auto del papa e seguire dall’esterno l’incontro potranno accedere al percorso transennato percorrendo solo a piedi le vie. L’accesso sarà presidiato da personale incaricato. Alle 6.30 avverrà invece l’apertura degli accessi con invito (pass) alla chiesa e a piazza Mazzolari (dove ci saranno i 150 bimbi del Grest, la scuola media ha sospeso gli esami). Tutti gli accessi saranno chiusi dalle 8 e saranno controllati dalle forze dell’ordine.

CONTROLLI AGLI INGRESSI. Sarà vietata l’introduzione nei percorsi e all’interno degli spazi transennati dei seguenti oggetti: bottiglie e contenitori in vetro; thermos o contenitori similari di grandi dimensioni; passeggini; gli oggetti ritenuti impropri dalle forze dell’ordine verranno depositati in appositi contenitori non custoditi. Ai fedeli saranno distribuite gratuitamente 15mila bottiglie di acqua in plastica.

I MAXISCHERMI. Tre i maxischermi previsti: in piazza Mazzolari, in piazza Europa e davanti al nuovo market Eurospin che inaugurerà la stessa mattina alle sette.

ZONA ROSSA. Il tragitto papale (via Castello, Matteotti e Piazza Mazzolari) sarà chiuso al traffico da oggi alle 13. A mezzanotte chiuderà tutto il centro storico con divieto di transito e sosta (rimozione forzata). Dalle 4 di domani e fino a cessata esigenza sarà chiusa la provinciale 64 (via Giuseppina). Già messe le barriere antisfondamento con blocchi di cemento.
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics