Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Papa Francesco accarezza Bozzolo con l'elogio di don Mazzolari

Papa Francesco saluta i bambini di Bozzolo

Il Pontefice in visita nel Mantovano nelle terre di don Primo per ricordare e omaggiare la figura del sacerdote. In edicola con la Gazzetta in regalo uno speciale di 24 pagine sulla visita e sulla figura di don Mazzolari

Il Papa a Bozzolo, l'abbraccio con i bambini e l'Ave Maria sul sagrato

BOZZOLO. Papa Francesco scende dalla Fiat Tipo blu che l'ha accompagnato sin davanti al portone della chiesa. Si gira e torna indietro, per andare a salutare i bambini (e non solo) che lo invocano a gran voce dal sagrato. Uno strappo al rigidissimo protocollo della sua visita privata, ma non potrebbe essere altrimenti. E' il carattere di Bergoglio a spingerlo tra la folla. E' il tema stesso della visita a "imporlo". Non potrebbe essere altrimenti. Il Santo Padre è a Bozzolo per omaggiare e ricordare l'esempio di don Primo Mazzolari, "il parroco d'Italia". Un rivoluzionario. "Un profeta inascoltato", come lo definisce il Pontefice stesso durante il suo emozionante discorso in chiesa, in cui invita a "non massacrare le spalle dei poveri".

E così Francesco dopo essere atterrato in elicottero sul campo sportivo e aver percorso via Matteotti con il finestrino dell'auto abbassato e la mano fuori per salutare si concede ai fedeli. Sorrisi, carezze. Ma anche selfie e qualche secondo che resterà indelebile nella memoria dei bozzolesi. Non solo ci sono anche tanti ragazzi stranieri ad affollare le piazze. Quelle piazze dove sono accorsi numerosi i fedeli ma non in massa come era stato previsto. Il carattere iper privato della visita, le strettissime misure di sicurezza, i timori che i continui attentati in giro per il mondo ormai inevitabilmente creano, hanno fatto confluire tremila persone a salutare Papa Francesco. Un numero ben lontano dalle 15mila stimate.

Non è mancato il calore però, per un Papa controcorrente che ha rimarcato l'esempio di Mazzolari per i preti d'oggi, richiamandosi a fiume, cascina e pianura, gli scenari del prete di Bozzolo, per cui il 18 settembre è stata fissata la canonizzazione.

"Sono musulmana e amo papa Francesco"