Quotidiani locali

la visita del pontefice

Torchio esulta dopo il Papa a Bozzolo: «Tutto ok». Prossima tappa il premier 

Entusiasmo in Comune dopo la visita del Santo Padre: la macchina organizzativa ha funzionato alla perfezione

Il Papa a Bozzolo: l'arrivo e il passaggio nelle vie del paese Una sintesi dell'arrivo e del passaggio del Papa nelle vie di Bozzolo.

BOZZOLO. Il giorno dopo la visita in paese di Papa Francesco in municipio regna ancora l’entusiasmo. «Il fatto che tutti ne parlino in zona e a livello nazionale - dice il sindaco Giuseppe Torchio - ci premia di tutto il lavoro che abbiamo svolto e delle idee che stiamo sviluppando su don Primo Mazzolari». Come ricordare la data storica del 20 giugno 20127? Torchio risponde dicendo di volerne parlare prima con la parrocchia.

Altra domanda: dopo il presidente Mattarella e Papa Francesco ci sarà un’altra personalità in arrivo? «Il presidente del consiglio Paolo Gentiloni - risponde - non aveva rifiutato di venire nella terra di Mazzolari, quando con il segretario della Fondazione, Giancarlo Ghidorsi, l’abbiamo invitato ricordandogli che come ministro delle comunicazioni aveva autorizzato l’emissione del francobollo commemorativo del 50esimo della scomparsa di Mazzolari. Dopo la visita del Papa dobbiamo stare un po’ fermi, ma torneremo».

Il sindaco Torchio mostra il dono papale
Il sindaco Torchio mostra il dono papale


Ricordando la visita del Papa, Torchio sottolinea l’emozione che l’ha preso quando è sceso dall’elicottero e lui gli ha dato copia della Doppia d’oro dai 10 stendardi del principe Giulio Cesare Gonzaga di Bozzolo. Il Papa ha risposto con una moneta d’argento del IV anno del suo pontificato. Torchio ci tiene a sottolineare il grande lavoro svolto. Tutti i dipendenti comunali sono stati mobilitati con alcuni rimasti al lavoro per tutta la notte di attesa, senza dimenticare gli innumerevoli volontari.

leggi anche:



«Il vice questore si è appena congratulato col nostro geometra Dalmiglio, a capo della organizzazione, ma tante personalità ci hanno contattato – dice Torchio – Il Comune ha avuto almeno 60 ore di riunioni con sei summit ufficiali tra le forze dell’ordine di cui quattro anche con la gendarmeria vaticana».

Nulla era delegato al caso. L’elicottero doveva partire alle 10.30 senza un minuto di ritardo per problemi di spazi aerei e avrebbe sorvolato il paese e sarebbe giunto da quella parte. In ogni momento la prefettura avrebbe potuto cambiare il piano A col B. Gli elicotteri dovevano essere due ma nella notte sono diventati uno. Una cisterna di kerosene per il velivolo è comunque arrivata alle 5 da Verona, con gli agricoltori di Bozzolo che la aspettavano per chiudere il varco di via Garibaldi con blocchi di 25 quintali ciascuno. Poi l’equipe medica pronta all’ospedale di Mantova, le vie di fuga, l’eventuale corteo fantasma, i 30 gendarmi che stazionavano al campo sportivo dal giorno prima, «tutto per garantire il Papa e l’accesso sicuro a tutti fino a 3 volte quanti sono venuti».

Il Papa a Bozzolo: Lorenzo e Kevin raccontano il servizio d'ordine in chiesa Le parole di due ragazzi che hanno partecipato al servizio d'ordine in chiesa durante la visita.


Torchio ricorda anche i progetti a cui si sta lavorando per Mazzolari, come la sistemazione del Premio d’Arte intestato al parroco di Bozzolo che l’ha ideato nel 1954 con bando Cariplo seguito dal Gal. Poi c’è l’idea di un percorso per tutto l’Oglio Po in cui alla città Unesco di Sabbioneta si affianca il turismo religioso in continuo incremento a Bozzolo. Proprio il Comune è presente nel progetto "Religio" del Gal con la Fondazione Mazzolari e il ristorante Croce d’Oro. In questa ottica anche la polemica con le ferrovie per chiamare la stazione "Bozzolo - Sabbioneta". Nel 2016 si è svolto alla Fondazione Mazzolari un corso per 15 steward che da don Primo spaziava per l’Oglio Po con profondi studiosi di tutta la zona.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista