Quotidiani locali

SUZZARA

Ragazzino scomparso, trovato il cadavere in un canale

La scoperta questa mattina alle 10.48, poco dopo l'arrivo dei sommozzatori dei Vigili del fuoco. Il 12enne era sparito sabato 15 luglio a Luzzara

SUZZARA. Sono le 10.48 quando un sub del nucleo sommozzatori di Bologna, quasi sottovoce, guardando i colleghi che lo stavano assistendo dalla riva del canale irriguo, ha pronunciato la parola che nessuno avrebbe voluto sentire: «Trovato». Gli occhi dei vigili del fuoco di Suzzara si sono tutti abbassati verso terra quasi come in segno di raccoglimento. Il maresciallo Antonio Scungio, comandante della stazione carabinieri di Suzzara, appena diventato papà, tra l'altro, si è messo le mani nei capelli; il brigadiere Giancarlo Baglivo è rimasto senza parole. Ali Hassnain, 12 anni, dopo un giorno di spamodiche ricerche è stato trovato il 17 luglio cadavere dentro una botte sifone in via Fiocchetti, a Riva di Suzzara. Il suo corpicino, dal punto in cui si presume sia caduto in acqua, nei pressi di via Villa Superiore a Luzzara, ha percorso quasi un chilometro e mezzo prima di restare incastrato nella chiusa. E così quel lumicino di speranza di poterlo ritrovare vivo, chissà dove e chissà come, si è inesorabilmente spento ieri mattina. 

Le ricerche del ragazzino questa...
Le ricerche del ragazzino questa mattina a Suzzara

Le ricerche erano iniziate alle 8 di domenica 16 luglio quando il padre Gafar Abdul Shah, dipendente di una pizzeria a Parma, residente in via Tagliavini 33, ha denunciato la scomparsa del figlio. Il bimbo mancava da casa dalle 18 del giorno prima, sabato 15 luglio. Si è subito mobilitata una task-force composta da vigili del fuoco di Guastalla, Suzzara, volontari di Luzzara, insieme ai colleghi del nucleo cinofilo di Modena e Reggio Emilia oltre al nucleo sommozzatori di Bologna arrivati in elicottero.
 
Le ricerche sono state estese anche alla Polizia municipale dell'Unione dei Comuni della Bassa Reggiana. E proprio da uno degli agenti della polizia locale operanti sul territorio luzzarese è partita, alle 16 di domenica, la segnalazione del ritrovamento della bicicletta del 12enne sulla sponda sinistra del canale irriguo che scorre proprio sotto via Villa Superiore. Qui si sono concentrati tutti i mezzi dei vigili del fuoco, Croce Rossa e carabinieri. Per agevolare l'intervento dei sub bolognesi, il canale di bonifica è stato svuotato. Questo ha permesso ai sommozzatori di perlustrare in sicurezza i tre punti in cui sono ubicate le chiuse evitando di restare intrappolati nelle botti a causa del forte risucchio creato dal vortice d'acqua. Infine tappa in via Fiocchetti dove purtroppo è stato ritrovato il povero Ali Hassnain. Il corpicino, che non presentava segni di violenza, è stato pietosamente custodito in un telo e trasportato all'obitorio di Guastalla a disposizione del magistrato che segue il caso.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Stampare un libro, ecco come risparmiare