Quotidiani locali

Ponti, rubò nella casa di un anziano: otto mesi

Si era spacciato per un addetto al controllo dell'impianto del gas

PONTI SUL MINCIO. Otto mesi di reclusione e duecento euro di multa. È questa la pena inflitta il 20 luglio mattina ad Andrea Bertini, 34 anni, di Lonato in provincia di Brescia per il furto aggravato commesso all’interno di un’abitazione a Ponti sul Mincio.

Il fatto è avvenuto il 26 maggio di due anni fa. Quel giorno l’uomo, spacciandosi per un addetto al controllo dell’impianto del gas, si era fatto aprire la porta da un 78enne del luogo. Una volta dentro aveva inondato di parole il povero pensionato che, confuso, non ha potuto controllare cosa stesse facendo il sedicente tecnico del gas. Quest’ultimo, approfittando della distrazione del padrone di casa, era riuscito ad impossessarsi di un portafogli appoggiato sul tavolo del soggiorno, contenente duecento euro.

Il giudice Ilaria Rosati, al termine dell’udienza, ha condannato Andrea Bertini, che in passato ha già avuto guai con la giustizia, a otto mesi di reclusione.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista