Quotidiani locali

BIGARELLO 

Anagrafe chiuso Pirrotta chiede spiegazioni

BIGARELLO. Sono tre le interpellanze che Massimo Pirrotta, capogruppo di “Noi di Bigarello” ha presentato al sindaco Barbara Chilesi. Da quella più banale sulla rimozione, dal portabandiera del...

BIGARELLO. Sono tre le interpellanze che Massimo Pirrotta, capogruppo di “Noi di Bigarello” ha presentato al sindaco Barbara Chilesi. Da quella più banale sulla rimozione, dal portabandiera del municipio, del vessillo con lo stemma del Comune di Bigarello, alla chiusura dell’ufficio anagrafe nel giorni 28 e 29 luglio. Pirrotta ha sottolineato in questa interpellanza «che i cittadini non sono stati avvisati pubblicamente della chiusura dell’ufficio; che il cartello esposto avvertiva di rivolgersi al piano superiore, ma non che l’ufficio fosse chiuso; che con l’Unione tra i comuni Bigarello e San Giorgio, si era garantita l’assoluta continuità degli uffici comunali di Bigarello». Ha chiesto al sindaco i motivi della chiusura e «cosa intenda fare perché tale disservizio non si ripeta».

Su questa interpellanza ha indirettamente risposto il sindaco in consiglio, illustrando il Dup (Documento unico di programmazione), ma il consigliere Pirrotta aveva già abbandonato l’aula per protesta. Infine una terza interpellanza inserita nell’ordine del giorno del consiglio ma non discussa per l'assenza dell'interpellante. Pirrotta ha chiesto di conoscere le modalità di gestione dei servizi cimiteriali «in riferimento al funerale del 30 maggio 2017, quando per la sepoltura nel cimitero di Stradella la salma dovette attendere (secondo Pirrotta) un paio d’ore l’arrivo degli operatori che non erano stati avvisati per tempo». Pirrotta chiede «se tale disservizio si è verificato per una mancanza d’ufficio o per negligenza di un singolo operatore. Quali provvedimenti sono stati presi».

Lino Fontana

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista