Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

In moto contro un'autocisterna. arriva l'eliambulanza

Nell'incidente sull'Ostigliese è rimasto ferito un motociclista. Il pesante mezzo stava svoltando nella zona industriale

MANTOVA. In sella alla sua moto ha urtato un’autocisterna che stava svoltando per entrare in un’area di sosta ed è caduto rovinosamente sull’asfalto fermandosi a pochi centimetri dalle grosse ruote del mezzo pesante. Per la gravità delle lesioni subite Andrea Bellati, 37 anni, di Serravalle a Po, è stato trasportato in eliambulanza all’ospedale di Monza.
L’incidente è avvenuto mercoledì 9 agosto pomeriggio, poco dopo le quattordici, sull’Ostigliese. È a quell’ora che un’autocisterna, che viaggia in direzione Mantova, arriva in prossimità dell’incrocio con via Domizio Panini. È proprio lì che inizia a svoltare a sinistra, per raggiungere l’area di sosta dell’azienda chimica Versalis, a cui deve consegnare il carico proveniente da Ravenna. Ed è proprio in quel momento che il motociclista, in sella ad una Ducati 848 e in fase di sorpasso urta, in semicurva, il mezzo pesante nella parte anteriore.
La polizia locale di Mantova, intervenuta sul posto per accertare la dinamica dell’incidente, dovrà stabilire se il conducente dell’autocisterna ha segnalato la sua intenzione di svoltare. Dovrà accertare la velocità della moto che comunque, vista la doppia riga continua su quel tratto di strada, non avrebbe potuto sorpassare. Interrogativi a cui gli agenti dovranno dare una risposta.
Bellati, che è sempre stato vigile e cosciente, nonostante il violentissimo trauma, ha raccontato che stava sorpassando l’autocisterna sulla sua stessa carreggiata senza invadere la corsia opposta. Ma la manovra di svolta improvvisa del conducente del Tir lo ha colto di sorpresa. I segni della frenata lasciati sull’asfalto in quel tratto di semicurva lo dimostrerebbero.
«La fortuna, se così vogliamo chiamarla - commenta il fratello Davide - è che è andato ad urtare la ruota anteriore del Tir e questo ha evitato conseguenze che potevano essere disastrose».
Bellati ha riportato una grave lesione al piede e alla gamba destri.