Quotidiani locali

l’azienda di castiglione 

Mondiali di nuoto a Budapest Anche Myrtha sale sul podio

Si è conclusa la 17esima edizione dei campionati mondiali di nuoto in Ungheria, classificata dai media, dagli sponsor e dal mondo del nuoto in generale come i migliori delle ultime edizioni, sia dal...

Si è conclusa la 17esima edizione dei campionati mondiali di nuoto in Ungheria, classificata dai media, dagli sponsor e dal mondo del nuoto in generale come i migliori delle ultime edizioni, sia dal punto di vista organizzativo, sia per l’ottimo coordinamento tra i vari attori.

A partire dalle imprese che hanno seguito le installazioni delle facilities, fino all’ottimo lavoro svolto dal comitato organizzatore.

Teatro delle gare e degli allenamenti del sincro sono state le due vasche temporanee Myrtha, costruite dalla ditta di Castiglione delle Stiviere, giunte a Budapest ancora all’inizio dell’anno, in zone diverse della città, per compensare la scarsa disponibilità di strutture in cui allenarsi in vista delle competizioni di luglio.

«In straordinaria evidenza per noi è però stato l’enorme successo per l’High Diving, le cui sessioni si sono svolte in una location spettacolare lungo le rive del Danubio, con il Parlamento sullo sfondo» sottolineano dalla direzione della ditta castiglionese.

«Per la prima volta in assoluto nella storia di questa disciplina acquatica – fanno presente ancora i vertici della ditta di Castiglione delle Stiviere – Myrtha Pools ha realizzato una vasca temporanea circolare di quindici metri di diametro e sei di profondità. Una soluzione senza precedenti anche nell’intera storia dell’azienda, che rappresenta la risposta ad una sfida decisiva, non solo in termini di ingegneria e tecnologia applicata, ma anche di soluzioni installative, agevolando inoltre atleti e pubblico su più fronti».

Luca Cremonesi

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Pubblicare un libro, ecco come risparmiare