Quotidiani locali

Discariche abusive a Porto e a Bagnolo

Scoperte da vigili del fuoco e Guardie ecologiche: nuovi attacchi al verde del Parco del Mincio

PORTO-BAGNOLO SAN VITO. Ancora incivili all’opera nel territorio protetto del Parco del Mincio. Lo denuncia lo stesso ente, che riferisce di avere scoperto, in meno di 24 ore, due discariche in mezzo alla natura. Una a Porto, l’altra a Bagnolo. La prima è venuta alla luce grazie a un incendio doloso.

Il 24 agosto pomeriggio un cittadino ha chiamato i vigili del fuoco per un rogo lungo il Diversivo Mincio: «Lungo la sponda destra all’altezza della ex statale Goitese e verso Corte Canfurlone divampava un incendio che ha bruciato, lungo un tratto di circa 80 metri, la vegetazione lungo la scarpata lato campagna. Le fiamme hanno distrutto un robinieto formato da un centinaio di alberi di robinia e altre essenze». Il 25 agosto la triste scoperta: gli esiti delle verifiche sull’incendio hanno mostrato che «la vegetazione era nata su una vera e propria discarica di materiali edili, cemento, recinzioni».

E passiamo al secondo episodio, a Bagnolo San Vito, zona Travata. Durante l’opera di controllo le Guardie ecologiche volontarie del Parco hanno trovato un’altra discarica: «Era a cielo aperto, sull’argine del Mincio, sulla scarpata rivolta verso il fiume. Mobili e vecchi elettrodomestici misti ad altri scarti di suppellettili di abitazione. La quantità è pari a un carico di camion». Ora il Parco annuncia che scatteranno «le necessarie segnalazioni contro ignoti».

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista