Quotidiani locali

il concorso 

La miglior mostarda? È di Moglia

La Corte Valle San Martino premiata dal Consorzio agrituristico

MOGLIA. Grande successo della mostarda mantovana di fattoria alla Millenaria. Sabato allo stand del Consorzio agrituristico mantovano si è svolta una gara per selezionare la migliore. Ad aggiudicarsi il titolo è stata la mostarda di mele miste preparata dalla famiglia Mezza dell’azienda Corte Valle San Martino di Moglia; secondo posto alla mostarda di zucca dell’agriturismo“Le Caselle” di Gianfranco Cantadori di San Giacomo delle Segnate e terza classificata la mostarda di finocchio del Loghino Vittoria di Gazoldo degli Ippoliti.

La giuria tecnica e la giuria popolare sono state chiamate a valutare molteplici parametri fra cui la trasparenza, la qualità degli zuccheri, l’aspetto della frutta, la riconoscibilità dei caratteri peculiarità del frutto, il grado di piccante, la piacevolezza.

A presentare le mostarde Paolo Basile che ha spiegato le differenze tra una mostarda mantovana, prodotta industrialmente, artigianalmente o secondo la tradizione contadina. La premiazione si svolgerà nel corso del convegno “Cibo contadino ed ambiente”, domani alle 20.30 nella sala convegni. Nel corso dell’incontro sarà presentato il bando di ricerca europeo Life, coordinato dalla scuola superiore Sant’Anna di Pisa e di cui fa parte anche il Consorzio, finalizzato al controllo dell’impatto ambientale della produzione. Fiorenza Nosari del Loghino Sabbioni di Riva di Suzzara ha invece spiegato come le mostarde vengano realizzate nelle famiglie contadine con ricette personalizzate, spesso tramandate di rasdora in rasdora. (m.p.)
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista