Quotidiani locali

Il sindaco di Villa Poma a Fava «Rispettiamo la par condicio»

VILLA POMA. Fusione comunale fra Revere, Villa Poma e Pieve di Coriano. La Regione, dopo il colloquio con i referenti del Comitato del No, aveva “tirato le orecchie” ai tre Comuni promotori...

VILLA POMA. Fusione comunale fra Revere, Villa Poma e Pieve di Coriano. La Regione, dopo il colloquio con i referenti del Comitato del No, aveva “tirato le orecchie” ai tre Comuni promotori ricordando, per bocca dell’assessore Gianni Fava, che «la legge prevede la par condicio fra le due posizioni». Il rilievo riguarda le tre assemblee pubbliche convocate in vista del referendum del 22 ottobre. «Prima di indire le assemblee – spiega il sindaco di Villa Poma Alberto Borsari – ci siamo consultati ed abbiamo avuto l’ok. Le serate danno spazio uguale per sì e no ed i sindaci garantiscono equità. Ma se serve si può anche prevedere un moderatore terzo e imparziale».

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista