Quotidiani locali

gonzaga-pegognaga 

Le ville Rossi e Galvagnina in pole per i finanziamenti

 È stata trasmessa al Parlamento la graduatoria redatta dalla Sovrintendenza per i beni architettonici delle provincie di Mantova, Cremona e Lodi relativa agli edifici lesionati dal terremoto del 2012

GONZAGA-PEGOGNAGA. È stata trasmessa al Parlamento la graduatoria redatta dalla Sovrintendenza per i beni architettonici delle provincie di Mantova, Cremona e Lodi relativa agli edifici lesionati dal terremoto del 2012 e non ancora coperti da adeguati finanziamenti che, come prevede la legge, sono stati spesi in ordine di priorità partendo dalla ricostruzione delle abitazioni e dalla ricostituzione dei beni economici. Ai primi due posti, con indice di “priorità elevata” ci sono Villa Rossi (7,7 milioni) e Villa Galvagnina (6,3 milioni).

«Siamo in presenza di un lavoro molto approfondito e competente portato avanti dalla Soprintendenza che ha inteso definire delle priorità relativamente ai diciannove beni di rilevanza culturale che il nostro territorio rischia di perdere o di ritrovarsi particolarmente compromessi – conferma il parlamentare Marco Carra che si è interessato al caso –. Nell’elenco che ci è stato inviato confermo che sono a priorità elevata Villa Rossi, a Bondeno, di proprietà del Comune di Gonzaga, e Villa Galvagnina a Pegognaga, del Comune di Mantova. È un risultato importante per il nostro territorio poiché in questo modo si recupereranno due beni di grande pregio sui quali si dovranno costruire progetti di valorizzazione. Il nostro impegno collegiale dovrà far sì che anche gli altri 17 beni vengano finanziati e che si continui l’opera di ricostruzione delle abitazioni e delle imprese dando pieno sostegno alle nostre famiglie».(fr.r.)
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie