Quotidiani locali

Vai alla pagina su Lavoro

Saviola al lavoro per lo sbarco in Cina

Vetrina a Shanghai. E in corsa per rifornire i britannici Kingfisher

VIADANA. Composad punta al rilancio con nuovi investimenti e nuove sfide sui mercati esteri. Dopo Germania, Danimarca, nord Europa, Medio Oriente, ora l’azienda di mobili i kit di Viadana lavora per far breccia nel mercato orientale, in particolare in Cina. Da ieri a venerdì l’azienda della galassia Saviola è infatti presente per il terzo anno alla “Fiera Furniture China” di Shanghai.

Una conferma della strategia commerciale di espansione in nuovi mercati fuori dai confini nazionali come spiega il direttore generale di Composad, Alberto Donvito: «Consideriamo il mercato cinese come una vera e propria opportunità per l’esportazione del nostro modo di concepire il made in Italy applicato alla ricerca di nuove soluzioni di arredo dalla valenza internazionale. Per questo, l’azienda intende contribuire all’introduzione, anche in oriente, di un concetto di design tutto italiano fondato sulla ricerca della bellezza, della funzionalità e anche della sostenibilità ambientale». I partner che hanno aderito a questo progetto promosso da Composad, sono: Indikon - Carpet Edition, tappeti e tessuti lavorati a mano, Aurora Sofà, divani e poltrone lavorate artigianalmente in Italia e Seletti.

Intanto dopo la perdita di un cliente importante come Ikea, l’azienda cerca nuovi accordi sul mercato europeo partecipando a importanti gare internazionali come quella del gruppo britannico Kingfisher (attivo nel settore del bricolage attraverso le catene di negozi come Castorama, Brico Depot e B&Q) per 75 milioni di euro di forniture.


 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro