Quotidiani locali

gonzaga 

Palazzo Gazzolda: una sfida per il Comune

Sarà la comunità gonzaghese a decidere la destinazione d'uso di palazzo Gazzolda, edificio storico ed ex centro di aggregazione giovanile reso parzialmente inagibile dal terremoto. Il 21 settembre c'è il primo incontro

GONZAGA. «Una sfida per l'amministrazione comunale ma una sfida anche per chi vuole partecipare perché dovrà metterci il proprio impegno». Così ha esordito l'assessore all'urbanistica Luca Faccini alla conferenza stampa di presentazione del "Progetto G21". Presenti il sindaco Claudio Terzi, il vicesindaco Elisabetta Galeotti e l'assessore alla cultura Martina Falcieri. Sarà la comunità gonzaghese a decidere la destinazione d'uso di palazzo Gazzolda, edificio storico ed ex centro di aggregazione giovanile reso parzialmente inagibile dalle scosse sismiche di maggio 2012.

Le opere di restyling trovano già copertura nell'ordinanza 266 della struttura commissariale relativa ai beni di proprietà pubblica danneggiati dal sisma. Intanto giovedì 21 settembre, alle 21, in sala civica si terrà il primo degli incontri pubblici promossi dall'amministrazione per avviare "G21", percorso di progettazione partecipata che coinvolgerà nella fase decisionale direttamente i cittadini, singoli o rappresentati da associazioni, organizzazioni ed enti. «L'edificio risale al XIX secolo - ha spiegato il sindaco Claudio Terzi -, ha un'importanza storica ed è vincolato dalla Sovrintendenza. La costruzione è stata teatro della battaglia partigiana del dicembre 1944, ex caserma dei carabinieri, ex scuola professionale, residenza privata ed ex centro di aggregazione giovanile».
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro