Quotidiani locali

carbonara 

Tartufesta del Po Un convegno per i vent’anni

Pubblico folto e attento a Villa Bisighini di Carbonara di Po per una tavola rotonda sul tartufo con autorità e qualificati relatori come Virgilio Vezzola, autore di testi specifici, Paolo Papazzoni,...

Pubblico folto e attento a Villa Bisighini di Carbonara di Po per una tavola rotonda sul tartufo con autorità e qualificati relatori come Virgilio Vezzola, autore di testi specifici, Paolo Papazzoni, presidente dei Trifulin Mantuan, il deputato Marco Carra, relatore di una legge sul settore che sembra destinata ad un faticoso approdo. E al termine lo show cooking del notissimo chef Marco Spadoni, esperto di corsi di cucina in Italia e all’estero e personaggio Tv su Rai, Mediaset e reti locali. Spigliato moderatore dell’incontro, l’artista Remo Scaravelli di Borgofranco sul Po.

Dopo il saluto di Paola Motta, sindaco di Carbonara, l’introduzione della presidente Pro Loco Anna Golfrè che ha spiegato la nuova denominazione di Tartufesta del Po, dopo vent’anni dalla nascita, in omaggio al Grande Fiume che scorre accanto al paese.

Scaravelli ha avuto parole di elogio per i temerari che al termine degli anni 90 hanno avuto il coraggio di rivalutare questa risorsa della zona che si traduce in promozione del territorio, business gastronomico-commerciale, salvaguardia dell’ambiente. E ha riconosciuto nella Tartufesta meriti e valori superiori ad altri analoghi eventi fieristici della zona. Papazzoni ha parlato del tartufo nero liscio, che ha lo stesso gusto del bianco e merita attenzione e adeguata coltivazione. La coltivazione del “bianco” non dà i risultati sperati e bisogna insistere su soluzioni alternative. Vezzola ha rifatto la storia del fungo ipogeo dalle origini. Dai tempi dei Babilonesi, dalla cerca con i maiali, poi con l’ausilio del cane, dai luoghi più prolifici e segreti che i trifulin non si tramandano neppure da padre in figlio.

Ugo Buganza



TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista