Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il primo Food FestivArt di Mantova è pronto a partire

Nel fine settimana eventi aperti a tutti in vari luoghi della città, il filo conduttore saranno gusto e arte

MANTOVA. E' tutto pronto per la prima edizione di Food FestivArt, festival enogastronomico nato con l’obiettivo di far convivere nel migliore dei modi Arte e Gastronomia.

Una tre giorni di eventi non convenzionali che toccherà tutte le piazze e le vie storiche di Mantova, rendendo la città un teatro a cielo aperto.

Si passa dall’educazione dei giovani alle antiche tradizioni al rinnovamento del concept degli eventi, dall’importazione dei migliori trend artistici ed enogastronomici fino alla va ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MANTOVA. E' tutto pronto per la prima edizione di Food FestivArt, festival enogastronomico nato con l’obiettivo di far convivere nel migliore dei modi Arte e Gastronomia.

Una tre giorni di eventi non convenzionali che toccherà tutte le piazze e le vie storiche di Mantova, rendendo la città un teatro a cielo aperto.

Si passa dall’educazione dei giovani alle antiche tradizioni al rinnovamento del concept degli eventi, dall’importazione dei migliori trend artistici ed enogastronomici fino alla valorizzazione di giovani talenti e location da riscoprire e rilanciare.

Gli eventi, spalmati tra il 29 settembre e il 1° ottobre, iniziano venerdì mattina, presso Palazzo d’Arco, con un appuntamento in cui protagonisti sono i giovanissimi alunni delle scuole mantovane in un particolarissimo Memory didattico volto alla riscoperta della città e delle sue tradizioni.

Simbolico taglio del nastro simbolico, invece, è la conferenza inaugurale di Food FestivArt: appuntamento per le 11,30 nell’aula Matilde di Canossa: verranno presentati tutti gli eventi in forma ufficiale.

Altro momento importante è l’apertura del capolavoro quattrocentesco della Chiesa di San Cristoforo, in cui tra giochi di luce e l’allestimento di una mostra fotografica si vivrà un’esperienza davvero unica.

La prima giornata si chiude con una cena in Piazza Marconi curata dallo Chef Alessio Bottin.

Sabato 30 settembre è il cuore di Food FestivArt. Si inizia con l’Urban Garden Brunch: Palazzo Beccaguti Cavriani è la cornice di un meeting pot di arti che riassume l’anima di tutto il festival.

Arte, musica, cibo, fotografia: tutto ciò impreziosito dalla bellezza di una location unica.

A seguire, in piazza Canossa, un contest culinario di Risotto alla Mantovana; mentre una mostra fotografica e un Fashion Show sono in scena al Chiostro di San Barnaba.

Sabato sera via Pescheria sarà il teatro principale: prima il Wine District e subito dopo il Silent Party con Light Show sono i piatti forti della serata… tra ottimo vino, buona musica e uno spettacolo visivo.

Domenica 1 ottobre inizia con una particolarissima performance dell’artista orafa Barbara Del Rio.

Nell’ingresso del palazzo di 1 Stile Home Gallery, infatti, la Del Rio esegue dei completamenti live di alcuni bijou ispirati ai tessuti della mostra di Ratti. Questo mentre in Piazza 80° Fanteria, la solidarietà e la beneficenza sono gli ingredienti di un evento che toccherà il cuore dei molti bambini presenti.

Il pomeriggio domenicale, per rilassarsi a contatto con la natura, è perfetto per la pedalata culturale, con annesso pranzo sull’erba, del Bike Pic Nic: la carovana partirà dalla Chiesa di S. Andrea e arriverà sul prato del Castello di San Giorgio.

Nel secondo pomeriggio, tutti a Piazza Pallone per assistere al Live Painting degli studenti del Liceo Artistico, che ricreeranno opere davvero spettacolari.

Ed infine la festa di chiusura... a sorpresa. L'unica certezza riguarda l’orario: le 20 e si protrarrà fino a notte.