Quotidiani locali

bigarello 

Il recupero crediti va all’Agenzia Entrate

Anche il comune di Bigarello si servirà del servizio Riscossione dell’Agenzia delle Entrate per il recupero dei crediti, che sono poi imposte e bollette non pagate, un incarico che prima era...

Anche il comune di Bigarello si servirà del servizio Riscossione dell’Agenzia delle Entrate per il recupero dei crediti, che sono poi imposte e bollette non pagate, un incarico che prima era assegnato a Equitalia. Nell’ultimo consiglio comunale è stato approvato il cambiamento di gestione con il voto contrario delle opposizioni Noi di Bigarello e Movimento 5 Stelle. Secondo Massimo Pirrotta, capogruppo di Noi di Bigarello, sarebbe stato opportuno sentire anche altre società di riscossione «per evitare metodi coercitivi troppo pesanti come accaduto con Equitalia».

Il sindaco Barbara Chilesi ha obiettato che in loco non risulta che siano stati usati metodi coercitivi pesanti verso contribuenti morosi. «Anzi, è stato sempre tenuto un atteggiamento comprensivo verso chi è in difficoltà. Si è deciso di rivolgersi all'Agenzia delle Entrate perché applica aggi molto bassi ed è la più conveniente sul mercato in questo settore rispetto ai privati».

Nella stessa seduta il sindaco ha risposto a tre interpellanze presentate alcuni mesi fa da Pirrotta che si è detto soddisfatto della risposta sui servizi cimiteriali e sulla esposizione del vessillo del Comune sul municipio. Ma insoddisfatto invece per la risposta sulle chiusura per due giorni dell'anagrafe avvenuta nel mese di luglio. «Il dipendente della nostra anagrafe era in ferie e ci si poteva rivolgere a San Giorgio» ha replicato il sindaco. Secondo Pirrotta si doveva invece staccare un dipendente di San Giorgio e inviarlo direttamente a Bigarello. (l.f.)

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista