Quotidiani locali

quistello

Il segretario fa ricorso contro i suoi Comuni

Retribuzioni tagliate da nuove norme del governo. Bavutti: «Ma non ce l’ho con i sindaci»

QUISTELLO. Claudio Bavutti, segretario comunale di Bagnolo, Quistello, Castel D’Ario e San Giacomo Segnate ha citato in giudizio i Comuni convenzionati per cui lavora. No, non ce l’ha in particolare con i sindaci e i Comuni per cui presta servizio in convenzione, ma con una disposizione dell’ex governo Renzi, di un paio di anni fa, che di fatto ha limato le retribuzioni dei segretari comunali.

Contro il ricorso, che verrà discusso dal tribunale del lavoro, si sono costituiti a loro volta gli stessi Comuni chiamati in causa, come del resto è di prassi.

Ma qual è nello specifico il nodo del contendere? È la retribuzione che, secondo la nuova norma, è commisurato al numero di abitanti del Comune capofila della convenzione - in questo caso Bagnolo San Vito, 6mila abitanti - e non più alla somma degli abitanti dei vari Comuni in cui un segretario presta la propria opera. Quindi, inevitabilmente, è molto più basso.

«Fino a due anni fa - racconta lo stesso interessato, Claudio Bavutti che, lo ricordiamo, è stato anche sindaco di Moglia e candidato alle ultime amministrative mogliesi - la retribuzione veniva calcolata sulla somma degli abitanti dei Comuni per cui si lavorava. Poi il governo Renzi ha deciso di calare la mannaia anche sui compensi dei segretari, quindi si calcola la retribuzione in base al capofila. Quindi io, per esempio, pur lavorando per circa diciottomila abitanti, prendo uno stipendio per i seimila abitanti di Bagnolo».

«La cosa assurda - va avanti Bavutti - è che chi aveva firmato il contratto prima dell’entrata in vigore di questo regolamento, prende lo stipendio pieno; mentre gli altri, come me, si vedono lo stipendio decurtato. Quindi tutta la nostra categoria sta promuovendo questi ricorsi tramite l’avvocato Evangelista Basile di Milano; ricorsi che, sia chiaro, non sono contro i sindaci ma contro i tagli del governo. In provincia di Mantova mi risulta che l’abbia già promosso un altro collega».

Nei contenuti, piena solidarietà al segretario comunale viene espressa dai sindaci coinvolti nel ricorso, uno di questi Luca Malavasi di Quistello, i quali però non possono lasciar correre e devono comunque costituirsi per resistere alla causa.

«Capiamo perfettamente la posizione di Bavutti così come degli altri segretari comunali - spiega Malavasi - i comuni comunque devono tutelarsi di fronte ad una causa». Tutte e quattro le amministrazioni infatti hanno già dato incarico all’avvocato Fabio Dal Seno per essere rappresentati in giudizio.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista