Quotidiani locali

canneto sull'oglio

L’orgoglio dei cannetesi Abbraccio agli extra muros

Per gli 800 anni festa dedicata ai concittadini che se ne sono andati dal paese Tra loro c’è anche l’amministratore delegato di Apcoa, colosso dei parcheggi

CANNETO SULL'OGLIO. Il ritrovo ieri mattina è stato davanti al Museo Civico, in Piazza Gramsci a Canneto. Baci, abbracci, strette di mano. Voglia di ritrovarsi, di ricordarsi ed emozionarsi al ritorno nel paese natale.

E' iniziata così, più che puntuale alle 9.30, la domenica di festa degli "extra muros", dedicata a tutti quei cannetesi d'origine che hanno dovuto lasciare il borgo natio per vari motivi, ma anche a tutti gli altri cannetesi.

Circa una quarantina quelli che hanno raccolto l'invito delle diverse associazioni locali in occasione dei festeggiamenti per gli 800 anni del borgo. Ce ne sono di provenienti da paesi vicini, casalaschi e mantovani, ma anche da Parma, Piacenza, Brescia, Cremona, Mantova. Tra i cittadini cannetesi illustri è venuto, nel pomeriggio, Arturo Benigna, amministratore delegato della società Apcoa, colosso europeo dei parcheggi.

Ad accogliere i primi arrivati, Gianni Arrigoni e Renzo Barisani, i promotori della rimpatriata con il sindaco Raffaella Zecchina: «Siamo molto contenti di giornate come queste - ha detto Zecchina - che vedono in programma iniziative belle e in grado di coinvolgere il paese. Dal programma per gli extra muros passiamo a Vini & Vivai, e come amministrazione comunale non posso che esprimere ringraziamento a chi si è attivato per le diverse manifestazioni. Mi piace sottolineare - ha concluso il sindaco - che c'è stata grande collaborazione tra le diverse associazioni cannetesi e questo è un fatto davvero molto positivo. Gli eventi per la celebrazione degli 800 anni proseguono, stiamo lavorando per il 5 novembre e presto vi daremo notizie».

Per gli extra muros, quindi, visita al museo civico e alla mostra “Il distretto industriale di Canneto sull’Oglio”, la messa nella parrocchiale e la visita alla collezione dei bozzetti di Mauro Pagano oltre alla galleria d'arte Bonelli per la mostra "I quattro del Vecchio Asilo".

A seguire pranzo al Punto Avis. Il sole ha baciato i partecipanti alla ormai tradizionale “Camminata tra arte e storia” con tappe alla chiesa dei Morti, a casa Maria, a casa Zambelli in via Corradini, ai giardini della parrocchiale e a casa Albertini in via Garibaldi. Il paese poi si è riversato in piazza Gramsci per la degustazioni della seconda edizione di Vini & Vivai organizzata dalla Pro loco. Per l'aperitivo lungo in mezzo al verde hanno partecipato oltre a bar e ristoratori cannetesi e dei paesi vicini, anche alcuni produttori di vini della Franciacorta, del Garda e del mantovano.

Maria Luisa Rancati
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista