Quotidiani locali

san martino dall'argine

«Le case costano troppo». Il sindaco lancia l’appello

Mail del primo cittadino ai proprietari di immobili vuoti. Preoccupa lo spopolamento del paese. «Prezzi fuori mercato in tempo di crisi»

SAN MARTINO DALL’ARGINE. «Abbassate i prezzi delle case». L’invito, diretto ai proprietari degli immobili in vendita sul territorio comunale, arriva direttamente dal primo cittadino di San Martino dall’Argine, Alessio Renoldi. Colpito dal numero in costante crescita di edifici vuoti in paese, anche nella centrale via Garibaldi, il sindaco ha deciso di inviare una mail alle agenzie immobiliari locali. La richiesta, girarla ai proprietari. Richiesta che è stata prontamente accolta.

Alla base della decisione, il preoccupante trend demografico. Il numero degli abitanti è in calo a San Martino dall’Argine ormai da diversi anni. I dati più recenti parlano di 1750 persone. Le case vuote e in vendita, in una comunità così ristretta, sono più di una ventina, un numero ragguardevole. Molte si trovano in pieno centro storico. «Il mio è un consiglio - spiega il sindaco- ma è fondato e spero che i proprietari ne tengano conto. Gli immobili in vendita in paese sono molti e i prezzi a cui sono offerti sono talmente alti da risultare, in alcuni casi, esageratamente fuori mercato».

Il momento storico e una congiuntura economica poco favorevole fanno il resto, complicando ulteriormente il quadro. «Mi rendo conto che non è bello svendere, ma il periodo di crisi non è finito e non finirà presto, se mai finirà. Bisogna guardare in faccia la realtà, i prezzi delle case sono drasticamente calati. Senza contare che lasciare delle case inabitate per molto tempo porta ad una loro svalutazione. Da subito si riempiono di umidità, insetti, muffe. È un qualcosa di anti economico per gli stessi proprietari».

Il riferimento è in particolare alle case meno recenti, che dovrebbero essere sottoposte ad importanti ristrutturazioni. «Alcune hanno impianti di illuminazione e riscaldamento non più a norma, tetti da sistemare, servitù di passaggio che limitano notevolmente la privacy familiare. Case come queste possono essere vendute solo a prezzi adeguati all’andamento del mercato immobiliare».

Nei mesi scorsi il Comune ha venduto alcuni immobili di sua proprietà. Esempi, le due ville demaniali che si trovano vicino al ponte di Marcaria, entrambe con oltre 1000 metri quadrati di parco, cedute rispettivamente a 45mila e 26mila euro. «Immobili enormi, dal grande valore storico e immersi in un meraviglioso contesto che abbiamo venduto a prezzo di mercato. Il mio appello è semplice. Attribuite valori adeguati ai vostri immobili, magari avvalendovi dell’aiuto di professionisti qualificati. Lo dico per i proprietari, in modo che possano vendere finalmente questi immobili, e per il paese, ormai pieno di case invendute».
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon