Quotidiani locali

Assalto con il botto all’Mps Paura e negozi devastati

Sermide. Saturano lo sportello con l’acetilene e danno l’innesco: via 32mila euro L’esplosione fa danni al centro commerciale. Crolla il controsoffitto di un bar

SERMIDE E FELONICA. Gli abitanti di Sermide nella notte tra domenica e ieri sono stati svegliati da una doppia esplosione al centro commerciale Arcobaleno.

Una gang formata da quattro persone, arrivata davanti alla galleria dei negozi a bordo di un’Audi bianca (come si vedrà poi dalle telecamere del centro) probabilmente con una bombola di gas acetilene ha prima fatto esplodere la porta blindata che chiude la galleria commerciale; quindi ha piazzato la nuova miccia e fatto saltare anche lo sportello che protegge il bancomat della banca Monte dei Paschidi Siena.

L’intero forziere è stato sventrato. E la fortissima deflagrazione ha gravemente danneggiato anche i negozi che si trovano nelle vicinanze: è crollata parte del controsoffitto del bar S91, sono state danneggiate le pareti del bagno e del negozio di oreficeria.

I banditi, cronometro alla mano, ad allarme attivato, in pochi secondi hanno arraffato i contanti contenuti nella cassaforte, circa 32mila euro secondo le prime stime. Una piccola parte, circa 2.500 euro, invece è rimasta incastrata nel box metallico e i ladri non sono riusciti o non hanno avuto il tempo di prelevarla.

Immediatamente sono arrivati sul posto i carabinieri della stazione locale e i colleghi della Compagnia di Gonzaga, avvisati dall’allarme e dai residenti.

I componenti della banda, velocissimi, erano già saliti sulla loro vettura e si erano dileguati, probabilmente cambiando auto in un secondo momento.

Oltre alle telecamere del centro, che hanno rilevato l’arrivo e la partenza dell’Audi, i militari sono entrati in possesso del video dell’impianto di sorveglianza della banca che riprende anche le quattro persone con il volto coperto.

Il bottino, per un bancomat, non è da poco.

E a questo sono da aggiungere i notevoli danni materiali causati allo sportello Mps e ai negozi vicini, come riferiscono gli stessi commercianti.

«È addirittura crollato il controsoffitto del mio bar - ci racconta la titolare dell’S91 - Un disastro, non so cosa abbiano usato per fare un danno del genere».

Un colpo del tutto simile era stato compiuto due anni fa, 17 luglio 2015: anche allora era stata usata una bombola di acetilene ma in quell'occasione, disturbati dall’arrivo delle guardie della vigilanza privata, i ladri non erano riusciti a portare via nulla.



TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista