Quotidiani locali

mantova

Gang del gasolio, prime due condanne

Undici colpi in aziende agricole: a un ladro 4 anni e 8 mesi, all’altro un anno in meno. Al terzo complice processo in febbraio

MANTOVA. Marius Blaga, 27 anni e Ionut Rata, di 32, colpiti da mandato di arresto europeo, erano stati bloccati a metà giugno nel loro paese, in Romania, dove avevano cercato scampo. Il loro complice e connazionale, Vasile Cristian Cristea, 31 anni, era stato arrestato invece a Montichiari, dove abita, lo scorso anno a fine novembre. Su tutti loro pendeva l’accusa di far parte di un’organizzazione dedita al furto di gasolio, di grana, di furgoni e attrezzature nelle aziende agricole tra Mantovano e Bresciano. Ieri due di loro sono stati condannati in rito abbreviato, con lo sconto di pena di un terzo previsto dal tipo di processo: a Ionut Rata sono stati inflitti quattro anni e 8 mesi di reclusione mentre Vasile Cristea se l’è cavata con tre anni e 8 mesi (contro una richiesta a cinque anni avanzata dal pubblico ministero).

A Rata il giudice ha anche revocato la sospensione di un anno di pena per un furto di 200 litri di gasolio a Isola Dovarese, in provincia di Cremona, commesso nel luglio di cinque anni fa. Il giudice per le indagini preliminari Gilberto Casari ha infine rinviato a giudizio per il prossimo 7 febbraio il terzo componente della gang,.

È lungo l’elenco dei colpi addebitati ai tre, che nei sospetti dei carabinieri da quando sono in Italia si sarebbero dedicati solo al furto. A partire dai 10mila litri di gasolio agricolo, per un valore di 5mila euro, spariti nella notte tra il 21 e 22 febbraio dello scorso anno da un allevamento di Ceresara. Nella notte del 7 marzo successivo altro obiettivo, stavolta un’azienda agricola di Casalmoro. Qui i ladri non si sono limitati a succhiare 5mila litri dalla cisterna del gasolio ma anche a portare via 5 cardani, tre motoseghe, due flessibili, un trapano e una mini moto. La settimana successiva era toccato a un’azienda di Rodigo, a cui era sparito il furgone Fiat Ducato, probabilmente utilizzato come veicolo da carico per furti successivi.

Altri colpi sono stati commessi in azienda agricole a Ceresara, a Goito, a Castiglione delle Stiviere ma anche in territorio bresciano, tra Carpenedolo, Milzano, Acquafredda e Remedello. Tutti gli assalti notturni sono stati compiuti tra la fine del 2015 e il luglio dello scorso anno. A Goito, nella notte tra il 12 e il 13 luglio 2016 il gruppo aveva portato via 73 forme di grana padano. Un colpo analogo a quello messo a segno due settimane prima in una latteria di Carpenedolo.


 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista