Quotidiani locali

mantova

Al Fermi ora si studia visione artificiale: laboratorio in dono da Opto Engineering

Regalo all’Itis dell’azienda degli Angeli: "E' una scuola che produce talenti". Il 13 ottobre la consegna con provveditore e studenti  

MANTOVA. La visione artificiale diventa materia di studio per i ragazzi dell’Itis Fermi di Mantova. Dopo aver ospitato i ragazzi della quinta MMe al convegno per i suoi primi 15 anni, ora Opto Engineering ha deciso di donare alla scuola di strada Spolverina la tecnologia necessaria per realizzare un laboratorio di machine vision.

Leader italiana nella progettazione, sviluppo e produzione di componentistica e applicazioni in questo settore, l’azienda di Borgo Angeli consegnerà alla scuola un sistema di visione completo composto da un obiettivo a focale fissa, un illuminatore a Led e una smart camera, cioè una telecamera digitale. Le aree applicative di questa moderna tecnologia sono molteplici e vanno dal controllo qualità, alla misura, dall’ordinamento e conteggio all’identificazione di testi e decodifica di codici a barre.

«Purtroppo non esistono, in Italia, corsi che garantiscano una preparazione tecnica sulla visione artificiale – spiega Claudio Sedazzari, fondatore e presidente di Opto Engineering – crediamo molto nella scuola italiana e nella sua capacità di formare i giovani ad affrontare il mondo del lavoro, soprattutto quando è in grado di dialogare con le aziende. Ringraziamo l’Itis per aver accolto la nostra proposta sperando che in futuro, come adesso, possa continuare a generare talenti».

La consegna delle apparecchiature, per un valore complessivo di 6mila euro, avverrà domani alle ore 9.30 in aula Debate alla presenza del provveditore Patrizia Graziani, del dirigente Daniele Morandini, dell’assessore comunale Marianna Pavesi, dei docenti Adinolfi, Galati e Lubrano Lobianco, oltre che della classe 5^MMe.
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics