Quotidiani locali

L'EVENTO

Arriva Pinky Mantova, il maiale star per 10 giorni

Dal 27 ottobre al 5 novembre mostre, gastronomia, convegni e spettacoli. In piazza Virgiliana anche la “maialoteca” con foto, sculture e gadget

MANTOVA. “Pinky Mantova: vita, morte e miracoli del maiale”. Dal 27 ottobre al 5 novembre andrà in scena un nuovo festival dedicato interamente al maiale.

Dieci giorni per raccontare e celebrare l’animale che meglio rappresenta il nostro territorio da sempre protagonista della tavola, dell’economia e della cultura, con mostre, gastronomia, convegni e spettacoli. Un appuntamento per valorizzare il maiale a 360 gradi non solo dal punto di vista enogastronomico ma anche culturale e per evidenziare l’importanza che l'animale rosa ha per Mantova.

La nostra provincia ha la più alta concentrazione di allevamenti ed un numero di capi significativo: quattro per ogni abitante. L’evento è promosso da Mantova Tourism in partnership con Confesercenti, Coldiretti, Anas (associazione nazionale allevatori suini), le Regge dei Gonzaga, il Consorzio agrario nord est, Comune e Provincia di Mantova e Regione Lombardia col patrocinio di East Lombardy. La manifestazione si svilupperà su più location del centro. Il 2 novembre il Bibiena ospiterà alle 15 il convengo nazionale Anas in cui si discuterà dello stato attuale del settore suinicolo e saranno messi in evidenza quei sistemi di allevamento innovativi che guardano al benessere dell’animale e all’allevamento senza antibiotici.

Se apriamo il capitolo cultura, due sono gli spettacoli in calendario. La rappresentazione “The kitchen”, ambientata all’interno di una cucina di un ristorante di lusso e proposta dalla compagnia teatrale "Ars creazione e spettacolo", andrà in scena nello spazio studio S. Orsola sabato 28 ottobre alle 21 e domenica 29 alle 17. Il 5 novembre, alle 21, nell’auditorium del conservatorio Campiani si prosegue con la comicità di Vito, all’anagrafe Stefano Bicocchi, attore e protagonista del piccolo schermo nel programma di cucina “Vito con i suoi”, che proporrà “Il lamento del porco”: una ricostruzione storica, in chiave umoristica, della cultura del maiale. Mescolano cultura e spettacolo poi i Talking city: percorsi animati con attori di "Ars creazione e spettacolo" che racconteranno, attraverso performance, le eccellenze culinarie locali in un percorso tra le vie del centro.

Non mancheranno poi eventi legati all’enogastronomia. Il 4 e il 5 novembre in piazza Canossa si potrà assistere, alle 11 e alle 18, ad una dimostrazione di norcineria dove saranno mostrate le varie fasi della lavorazione del salame. Sempre il 4 e il 5 novembre arriva il Palio del lambrusco e in centro storico, dalle 10 alle 20, acquistando un apposito ticket, sarà possibile degustare il lambrusco nelle varie postazioni gestite da cantine locali ma anche emiliane e reggiane. Ristoranti e bar coinvolgeranno poi il pubblico proponendo menù a tema. Spazio anche all’arte che avrà come quartier generale piazza Virgiliana dove sarà allestita una tensostruttura che ospiterà fino al primo novembre la “maialoteca”, una mostra, a cura del padovano Renzo Battaglia, dedicata al maiale dove si potranno ammirare quadri, illustrazioni, sculture e gadget. Nella tensostruttura, dove saranno presenti anche dei veri maialini, i più piccoli saranno coinvolti in laboratori organizzati da Coldiretti.

Barbara Rodella
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics