Quotidiani locali

Vai alla pagina su Lavoro
L'ACCORDO

Ostiglia esulta per Eusider, Primavori: "Arriva lavoro"

Ostiglia. Il sindaco: «L’accordo con l’azienda un importante risultato politico». Tra le opere di compensazione spunta una ciclabile lungo la Mantova-mare

OSTIGLIA. «La nostra amministrazione ha fatto tutto il possibile per raggiungere l’obiettivo e fare in modo che da oggi l’area industriale di un milione di metri quadrati di proprietà di Eusider possa essere sfruttata in tutte le sue potenzialità, sia con l’insediamento Eusider che di altre eventuali imprese. Esprimo grande soddisfazione, a nome di tutta la giunta, per aver ottenuto un risultato politico importante, e poter avviare un nuovo percorso per l’insediamento futuro di cui ci è stato presentato il progetto lo scorso luglio, che avrà una buona ricaduta occupazionale sul territorio con l’impiego di circa 80 addetti».

Così il sindaco di Ostiglia, Valerio Primavori, all’indomani della firma delle convenzioni con la ditta siderurgica di Lecco, avvenuta mercoledì 11 ottobre. Primavori ha comunicato la notizia ai gruppi della minoranza consiliare, chiamando Carla Salvadori (Rinnova Ostiglia) e Claudio Bellati (Idea-lista). Ora si apre una nuova fase: dal rilascio al permesso a costruire, con un minimo di 60 giorni di tempo (previa richiesta di ulteriori aggiornamenti da parte dello sportello unico associato), alla convocazione della conferenza dei servizi (si prevede entro un mese, con il parere di tutti gli Enti coinvolti), ai termini per l’urbanizzazione dell’area relativa al primo piano integrato su cui insisterà lo stabilimento di Eusider, su una superficie di 48 mila metri quadrati.

I termini per le opere di urbanizzazione sono fissati al 9 dicembre 2018 e prevedono, a partire dalla rotatoria della ex statale 12, verso l’interno dell’area industriale, la realizzazione della viabilità interna (e una seconda rotatoria), la realizzazione di parcheggi per i mezzi pesanti e per le auto. La fideiussione richiesta per l’urbanizzazione di questa parte di area, sottoscritta nelle convenzioni, è di 1 milione e 308 mila euro. Altri 89 mila euro, invece, incasserà il Comune per monetizzazione standard.

In fregio alla Mantova-Mare (e non all’area industriale sul sedime della vecchia ferrovia) dovrà essere realizzata anche la ciclabile (per circa 700 metri) in quanto opera di mitigazione ambientale. Anche questo è un punto strategico per il Comune, in quanto la ciclabile in questione collega la statale all’incrocio per le Calandre, superando di fatto un tratto di viabilità molto pericolosa per i ciclisti. Restano confermate le condizioni per il secondo piano integrato, esteso per 70 mila metri quadrati, ad evidenza pubblica e a prezzi agevolati: una fascia di terreno a disposizione di altre aziende che dovranno fare richiesta al Comune.


 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista