Quotidiani locali

san benedetto po

Multato venditore abusivo, sparite le galline

Disavventura di un pensionato di San Benedetto alla fiera di Reggio Emilia. Gli animalisti lo segnalano all’Asl. All’uscita dall’ufficio il baule dell’auto è vuoto

SAN BENEDETTO PO. «Sono venuto qua per vendere un po’ di pollame perché c’è crisi...». Al settantenne di San Benedetto Po, il desiderio di arrotondare la pensione si è ritorto contro. Dopo essere stato fermato dagli animalisti è stato pesantemente multato e, come se non bastasse, derubato da uno sconosciuto del pollame che aveva portato a bordo della sua Panda nel parcheggio delle Fiere. Tutto è accaduto alla fiera di Mancasale, alle porte di Reggio Emilia, dove ieri mattina si sono vissuti momenti di tensione per gli scontri tra una decina di animalisti e gli ambulanti abusivi. È il mercato dei piccoli animali a richiamare alla fiera da decenni tantissime persone. Ma ieri si sono visti spintoni, pugni, fuggi fuggi e scontri tra abusivi e regolari.

Gli attivisti animalisti erano una decina, provenienti non solo da Reggio, ma anche da Modena, Parma e perfino da Milano. Si sono presentati per verificare le condizioni di vendita degli animali e per contrastare la presenza di abusivi. A fare le spese delle tensioni è stato il pensionato mantovano, ignaro della situazione. Gli attivisti lo hanno fermato e “consegnato” al veterinario che stazionava all’interno delle Fiere, mentre un secondo venditore è riuscito a fuggire dopo aver rifilato un paio di pugni.

Il dipendente dell’Asl ha identificato e sanzionato il pensionato, che si è visto colpire da una multa salata: 2mila euro per aver violato le norme che regolano questo tipo di commercio.

Il pensionato voleva portare le gabbie all’interno degli spazi della Fiera, ma gli è stato impedito perché le norme non lo consentono. Così ha lasciato i suoi animali fuori dai cancelli mentre si sottoponeva alla “punizione”. «Mi hanno rubato le galline» è sbottato l’uomo quando è uscito dall’ufficio del veterinario con il verbale in mano. A questo punto il pensionato se l’è presa con gli animalisti che erano nei paraggi: «Adesso vi denuncio a voi, perché mi hanno rubato le galline! Me le dovete ripagare...». La polizia, intervenuta a seguito del parapiglia che s’era creato in mattinata, ha riportato alla calma anche questa situazione.

«Ma perché stamattina è venuto qui?» ha chiesto un animalista al pensionato mantovano. «C’è crisi, ragazzi, volevo solo vendere qualche gallina...» ha risposto lui. Amareggiato, con 2mila euro da pagare e le galline sparite, l’anziano non ha potuto fare altro che andare in questura per sporgere denuncia contro gli ignoti ladri.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista