Quotidiani locali

Un accordo per dire stop ai danni da allagamenti

Solferino. Comune, Sicam e residenti uniti per le vie XXIV Giugno e Fondrieschi Intervento per migliorare il deflusso dell’acqua piovana: i soldi ci sono

SOLFERINO. A Solferino Sicam e l'Amministrazione comunale collaborano con i cittadini per risolvere il problema degli allagamenti. La parte del paese collinare situata tra via XXIV Giugno e via Amalia Fondrieschi presentava da tempo criticità, aggravatesi dalle bombe d’acqua. La situazione è stata esaminata grazie a un tavolo di confronto tra l’Amministrazione comunale, con l’assessore Merici ed il consigliere Castelletti, i rappresentanti dei due condomini interessati al problema ed i tecnici responsabili di Sicam, gestore del servizio idrico comunale.

Il problema era principalmente dovuto all’esistenza di un punto debole della rete fognaria dove due flussi derivanti da due tratti opposti si incontravano e confluivano in un unico tronco di fognatura.

Per migliorare il deflusso delle acque meteoriche e permettere alla zona sud di poter scaricare in modo corretto senza trovare impedimento dal flusso proveniente da nord, si è pensato di affiancare alla condotta esistente un’altra condotta.

Una volta raggiunto l’accordo sull’individuazione del problema e sulla possibile soluzione, si dovevano però trovare le risorse necessarie all’intervento, stimato in circa 32.000 euro. La disponibilità dei residenti a concorrere per oltre la metà del costo dell’intervento ha incontrato la volontà dell’Amministrazione comunale di rinunciare ad aderire a un bando di mobilità sostenibile promosso da Sisam, per poter destinare l’importo stanziato di 9.399 euro al finanziamento dell’intervento sul tratto fognario, rispondendo così alle richieste pressanti degli abitanti della zona esasperati dagli allagamenti subiti nel corso degli anni.

La differenza per coprire la cifra di 32.000 euro sarà poi a carico di Sicam quale manutenzione straordinaria della rete fognaria.

«L’Amministrazione si era posta l’obiettivo di risolvere il problema dei residenti fin dal suo insediamento, dopo la prima bomba d’acqua del luglio 2014 - ha spiegato il neo assessore Castelletti - ed ora grazie anche alla tenacia del mio predecessore Merici, siamo riusciti a concludere l’accordo. Ci auguriamo, con questo intervento, di poter migliorare la situazione come fortemente richiesto dai cittadini. Un altro problema dei tanti ereditati che sta andando verso una positiva soluzione del resto, come dice sempre la mia sindaco, un buon amministratore deve cercare di risolvere i problemi dei suoi cittadini».

Luca Cremonesi

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista