Quotidiani locali

mantova

Non basta lo stop alle auto, le micropolveri salgono

Lo smog non allenta la morsa, da una settimana è sempre fuori dai limiti. Ancora pochi verbali nel secondo giorno di blocco: 40 veicoli fermati e sei multe

MANTOVA. Il primo giorno di blocco del traffico a Mantova non ha abbassato la concentrazione di micropolveri nell’aria. Anzi, l’ha leggermente alzata. I dati Arpa, infatti, segnalano 70 microgrammi rilevati nella centralina di via Ariosto e 83 in quella di piazzale Gramsci (non pervenuto il dato di Sant’Agnese) contro rispettivamente i 69 e gli 82 registrati lunedì (Sant’Agnese allora segnò 81). La media utilizzata dall’Arpa per decretare il superamento dei limiti dei 50 microgrammi per 4 e 10 consecutivi è ancora più alta: 73.8 martedì contro i 68.8 di lunedì. Questo dato è la media tra i valori registrati da due centraline di Mantova (quelle di piazzale Gramsci e di via Sant’Agnese) e le tre situate in provincia a Bonizzo, Schivenoglia e Ponti sul Mincio. I livelli di micropolveri che si alzano nonostante il blocco parziale della circolazione testimoniano che è inutile fermare il traffico in città e lasciarlo libero altrove (in più, va considerato che gli impianti di riscaldamento, accesi da lunedì, hanno certamente aggravato la situazione ambientale).

E così, con martedì siamo a sette giorni consecutivi di supero. Considerando che anche mercoledì le condizioni meteo non sono cambiate e che il bel tempo reggerà almeno sino a domenica, si va a grandi passi verso i dieci giorni consecutivi di emergenza e, quindi, verso le misure di secondo livello stabilite dal protocollo interregionale. Giovedì, giornata di controllo, il settore ambiente del Comune verificherà che nulla è cambiato e che, quindi, il blocco del traffico proseguirà; lunedì ci sarà un nuovo controllo e, se il Pm10 non sarà nel frattempo sceso sotto i 50, da martedì si inaspriranno le misure anti inquinamento. «Senza blocco della circolazione avremmo avuto valori più alti di micropolveri - osserva l’assessore alla Polizia locale Iacopo Rebecchi - È necessario dare una risposta all’emergenza smog e sensibilizzare i cittadini».

Mercoledì, intanto, si sono intensificati i controlli della Polizia locale nella parte off-limits della città. Le pattuglie oltre che in via Poma, Largo 24 maggio e piazza Cavallotti hanno stazionato anche in via Frattini. I veicoli controllati sono stati 40 contro i 30 del primo giorno e le sanzioni per aver circolato in zona vietata con auto o furgoni Euro 3 e Euro 4 diesel sono state 6 (5 il primo giorno). «Pian piano - dice l’assessore dichiarando di fatto finita la fase informativa - si irrigidiranno sia i controlli che la parte sanzionatoria».

Giovedì, dunque, avanti con lo stop alle auto Euro 3 e 4 diesel dalle 8.30 alle 18.30 e agli Euro 3 diesel commerciali dalle 8.30 alle 12.30, più lo stop degli Euro 0 benzina e Euro 0, 1 e 2 diesel dalle 7.30 alle 19.30 e con le altre misure come la temperatura di 19 gradi in case, negozi e uffici e il divieto di accendere stufe a legna fino alla classe energetica 3.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista