Quotidiani locali

Scuola-lavoro per disabili, servono i soldi

Pronti il progetto e l’organizzazione, per ora incerti gli 800mila euro chiesti a Fondazione Cariverona

Organizzare e programmare le attività di alternanza scuola-lavoro anche per i ragazzi con disabilità. Questo per avvicinarli al mondo del lavoro e offrire loro sbocchi professionali al termine del quinquennio di studio alle superiori. È l’obiettivo dell’iniziativa “Welfare, scuola e territorio” che vede lo Strozzi istituto capofila in partnership con gli istituti Bonomi-Mazzolari e Margherita Hack di Suzzara, la Provincia, l’Ufficio scolastico regionale, la Camera di commercio e i sei Piani di zona della provincia (Asola, Ostiglia, Guidizzolo, Suzzara, Mantova e Viadana).

Il progetto, che vede l’alternanza come occasione di inclusività, al momento è ancora soltanto sulla carta. Per partire concretamente servono i fondi richiesti alla fondazione Cariverona: 800mila euro. Un gruzzolo indispensabile per rendere operativo il piano.

«Se la fondazione non ci darà il suo aiuto – spiega Massimo Pantiglioni, preside dell’istituto Strozzi – siamo bloccati. Senza i fondi non abbiamo le finanze per far partire il programma. Speriamo di ricevere presto una risposta ma non possiamo sapere quali saranno le tempistiche».

Alcuni istituti si sono già mossi, negli anni scorsi, per attivare percorsi di alternanza per alcuni alunni diversamente abili ma non tutti i ragazzi hanno potuto avvicinarsi al mondo del lavoro. «C’è bisogno di un’organizzazione omogenea – prosegue Pantiglioni – ogni anno sono circa ottanta i giovani disabili che terminano gli studi ed escono dal sistema scolastico e sempre ottanta sono quelli che entrano nel triennio. Nella provincia sono 240 i ragazzi con difficoltà che frequentano ogni anno il triennio».

L’idea prevede l’istituzione di un direttivo che avrà il ruolo di regia. A formarlo un insieme di enti che, ritrovandosi ad uno stesso tavolo, orienteranno gli studenti con fragilità.

I soggetti chiamati saranno: scuola, servizi socio-assistenziali, servizi al lavoro e servizi sanitari. Insieme indirizzeranno i ragazzi, a seconda delle loro esigenze, verso programmi personalizzati in azienda, verso attività di gruppo o verso strutture protette. (b.r.)

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista