Quotidiani locali

POGGIO RUSCO

Pronti alla partenza i cantieri post sisma. In pole il municipio

 La Sovrintendenza ha approvato il recupero. Via alla gara d’appalto per la Falconiera e lavori alle scuole 

POGGIO RUSCO. La Sovrintendenza dei beni culturali ha avallato il progetto di recupero del municipio di Poggio Rusco. Nell'ultima settimana sono stati fatti importanti passi avanti nel programma di ricostruzione del paese, a seguito del terremoto del 2012.

Mercoledì sono stati affidati i lavori per la messa in sicurezza della vecchia scuola elementare ed è stata aperta la gara d'appalto per l'intervento sulla Torre falconiera. Ma la svolta più importante riguarda sicuramente il municipio, un palazzo storico che è stato seriamente danneggiato dalle scosse del maggio 2012. Sempre mercoledì è arrivato il parere favorevole della Sovrintendenza, obbligatorio essendo l'edificio vincolato, sul progetto definitivo di recupero. A questo punto lo studio tecnico incaricato potrà procedere con i disegni esecutivi e avrà tempo fino alla fine di novembre per ultimarli. Il progetto verrà poi validato da un tecnico esterno per poi essere inviato alla Struttura commissariale per il via libera e la definizione dei contributi.

Per quanto riguarda le vecchie Elementari l'intervento ha lo scopo di mettere in sicurezza lo stabile per un futuro recupero. Esiste un accordo fra il Comune e la Provincia, che prevedeva la messa in sicurezza a carico del Comune, mentre l'altro ente si occuperà della successiva progettazione per restituirlo al paese. I lavori consisteranno nella legatura degli elementi strutturali e nella riparazione del tetto, per evitare ulteriori danni. Va ricordato che il contratto definitivo verrà siglato tra un mese, tempo previsto dalla legge per eventuali ricorsi. I tempi previsti per l'intervento sono di circa cinque mesi.

Buone notizie anche per la Torre falconiera. La Provincia, per conto del Comune, ha aperto la gara d'appalto per il ripristino, il costo è di 430mila euro, finanziati per 320mila euro dall'assicurazione sul terremoto del Comune e per 110mila dai fondi statali per la ricostruzione. La gara si chiuderà il prossimo 20 novembre, poi verrà fatta l'aggiudicazione e il cantiere dovrebbe aprirsi a inizio 2018, con una durata prevista di circa 6 mesi.

L'amministrazione ha espresso la sua soddisfazione per gli sviluppi: «Possiamo dire che il nostro programma sta prendendo forma e iniziano a vedersi i risultati». Nel frattempo domani mattina verrà inaugurata la prima opera conclusa della ricostruzione nel paese, la nuova palestra delle medie, che servirà tutto il polo scolastico che è stato previsto con la realizzazione delle nuove elementari.


 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista