Quotidiani locali

CURTATONE

Sgominata la gang del fotovoltaico

Banda romena colpiva in tutta Italia. Grosso furto anche a Eremo

Maxi-operazione dei carabinieri contro le razzie di rame e di pannelli fotovoltaici in Friuli e in tutto il nord Italia: ventuno persone sono finite nei guai per furto aggravato e continuato in concorso e ricettazione. I militari delle compagnie di Cividale del Friuli e di Gradisca d’Isonzo in questi giorni hanno dato esecuzione a una serie di misure cautelari riguardanti due bande formate principalmente da cittadini romeni, alcuni provenienti dal Paese d’origine, altri dall’area torinese.

Un gruppo portava via il rame in cavi, l’altro prelevava i pannelli solari. I colpi sono avvenuti in Friuli, Veneto, Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e Toscana. Il materiale veniva trasferito all’estero o finiva, passando attraverso i valichi confinari del Nord Est, in strutture di riciclaggio compiacenti. Nel Mantovano la banda aveva colpito a fine gennaio, con un furto ai danni di Riccardo Andrea Morelli Coghi, avvenuto nella serra agricola di strada Eremo, nel territorio di Curtatone. Le attività condotte dai carabinieri hanno permesso di accertare che il gruppo criminale si è reso responsabile di almeno sei furti per un valore approssimativo di mezzo milione di euro.

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista