Quotidiani locali

Sì al concordato della Mantra immobiliare

Roverbella. La società in liquidazione salderà i debiti in 5 anni, commissario è Gasparini

ROVERBELLA. La società immobiliare Mantra Srl è stata ammessa alla procedura di concordato. Ad ammettere la srl in liquidazione alla fase del pagamento dei debitori il tribunale di Mantova, che ha ritenuto fattibile il piano presentato. Commissario giudiziale è stato nominato il dottore commercialista Luca Gasparini mentre l’imprenditore Gianluigi Coghi, vice presidente con deleghe a tecnologia, innovazione e ambiente dell’Associazione nazionale costruttori edili.

La Mantra srl è una immobiliare attiva a Roverbella da oltre 50 anni nel settore delle compravendite immobiliari e delle costruzioni edili. Nel marzo scorso un’assemblea straordinaria dei soci ha votato la trasformazione in Srl spostando la sede legale a Milano.

Colpita, come tutte le aziende operanti nel settore delle costruzioni dalla prolungata crisi economica, la Mantra è entrata in una pesante crisi che ha costretto nel giugno scorso a decidere lo scioglimento anticipato della società e la messa in stato di liquidazione.

La richiesta di essere ammessa al concordato per fermare l’istanza di fallimento chiesta da uno dei creditori è stata presentata il 9 giugno scorso.

Nel piano concordatario si è prospettato un attivo di quasi 8 milioni di euro nonché canoni di locazione e contratti attivi. Cespiti con i quali pagare integralmente i creditori privilegiati entro 36 mesi; il creditore ipotecario Mps entro 48 mesi ed i creditori chirografari entro 60 mesi da decreto di omologa, nella misura minima del 40%. Dilazioni e percentuali ritenute congrue dal tribunale presieduto dal giudice Andrea Gibelli. L’adunanza dei creditori è stata fissata per il 29 novembre.(fr.r.)

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista