Quotidiani locali

Trasporto merci senza contratto 

La protesta degli autisti Secondo giorno di stop

Come annunciato e previsto, anche a Mantova i lavoratori della logistica e gli autisti del trasporto merci hanno incrociato le braccia per lo sciopero nazionale (e unitario) del settore. Organizzati...

Come annunciato e previsto, anche a Mantova i lavoratori della logistica e gli autisti del trasporto merci hanno incrociato le braccia per lo sciopero nazionale (e unitario) del settore. Organizzati da Fit Cisl, Filt Cgil, Uiltrasporti e affiancati dagli attivisti dell’associazione eQual, dalle 5 di ieri mattina i lavoratori si sono concentrati a Valdaro per un presidio davanti ai cancelli dell’azienda Paganella. Protesta partecipata anche a Castiglione delle Stiviere, davanti ai magazzini Nestlè, Bertani e Messaggerie del Garda. Soddisfatto dell’adesione il segretario della Fit Cisl, Emmanuele Monti, che stima in circa quattrocento il numero dei manifestanti tra Mantova e Castiglione.

Numeri confortanti (per il sindacato) considerando anche l’atomizzazione del settore: 800 le realtà del territorio, disposte secondo una gamma che va dai singoli padroncini alle grandi aziende. Più padroncini che aziende (ieri le imprese artigiane non hanno scioperato, come riferisce la Cna). Settore, quello del trasporto merci e della logistica che a Mantova complessivamente impiega circa 7mila persone, di cui 3mila iscritte al sindacato. Meno della metà. Il problema, per dirla con i sindacati, è che spesso la concorrenza dei padroncini diventa un alibi per le grandi aziende, decise ad abbassare il costo del lavoro.

Il problema è che il settore è da quasi due anni senza contratto nazionale, con sindacati e associazioni datoriali inchiodati su posizioni opposte. Nel dettaglio – denunciano Cgil, Cisl e Uil – le controparti pretendono di «abbassare il valore delle attuali indennità, a partire da quella di trasferta, per le quali si chiede un sostanziale dimezzamento» e di «precarizzare e rendere variabili istituti contrattuali ora certi come la quattordicesima mensilità, gli scatti di anzianità, la riduzione oraria di lavoro, le ex-festività e due giorni di ferie». Il tutto a fronte di zero incrementi salariali. Lo sciopero continuerà anche oggi, con tanto di volantinaggio alla rotonda di Gran Casa, lungo l’Ostigliese, , dalle 7 alle 13.



TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista