Quotidiani locali

quistello-ostiglia 

Studenti in piedi sull’autobus a Quistello. Aggiunto un mezzo al ritorno

Da un paio di settimane  è stato aggiunto un autobus al ritorno da Ostiglia, alle 13.18. Così ora i ragazzi non dovranno più farsi l’intero tragitto Ostiglia-Quistello in piedi.

QUISTELLO-OSTIGLIA. Già dai primi giorni dopo l’inizio dell’anno scolastico, studenti e genitori avevano cominciato a chiamare gli uffici Apam per lamentare il solito problema di affollamento sugli autobus di linea diretti alle scuole.

Una delle tante proteste si era levata dai pendolari della linea 31 Quistello-Ostiglia. Anche il sindaco di Quistello Luca Malavasi si era mosso con un intervento all’Apam e andando di persona a constatare la ressa degli studenti sugli autobus per Ostiglia.

Ebbene, da un paio di settimane, dopo un periodo di osservazione da parte dei controllori Apam e dopo aver verificato che in effetti il numero degli studenti che rimanevano in piedi eccedeva il limite consentito, è stato aggiunto un autobus al ritorno da Ostiglia, alle 13.18. Così ora i ragazzi non dovranno più farsi l’intero tragitto Ostiglia-Quistello in piedi.

«Abbiamo raccolto le varie segnalazioni - ci dicono dall’ufficio stampa Apam - e abbiamo compiuto diverse verifiche sui carichi. In effetti il numero di studenti della linea 31 nel tratto Ostiglia-Quistello era eccessivo quindi abbiamo aggiunto un mezzo».

Come è noto, la chiusura del ponte di San Benedetto ai mezzi pesanti, quindi ai bus, ha cambiato le dinamiche delle iscrizioni scolastiche. La popolazione scolastica del Destra Secchia quindi, da Mantova, ormai diventata quasi irraggiungibile (quasi un’ora e mezzo di percorrenza per autostrada o per Borgoforte) si è spostata su Ostiglia o su Mirandola.

Di conseguenza i mezzi diretti al polo scolastico ostigliese - che conta quasi tutte le scuole superiori, cinque indirizzi di liceo, Itis e Geometri e Istituto Greggiati - da alcuni anni sono sempre strapieni.

Però, per un problema che si risolve, uno rimane. Al ritorno i ragazzi non sono più costretti a stare in piedi, ma all’andata sì. E già dalla seconda fermata di Quistello, nonostante i due autobus, tra cui uno doppio, in funzione.

«Ho contattato di nuovo l’Apam - ci spiega il sindaco di Quistello Luca Malavasi - per chiarire anche questo problema e mi hanno detto che al momento non hanno altri mezzi disponibili. Però spero che prima della fine dell’anno scolastico la situazione venga risolta». (dm)
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista