Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Pd, primo tour elettorale di Gori nella Bassa

Via alla corsa: il candidato governatore del centrosinistra farà tappa in sei comuni il 17 novembre

La prima visita di Giorgio Gori in provincia di Mantova, in qualità di candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione Lombardia, sarà venerdì 17.

In questo primo tour elettorale – al quale ne seguiranno altri in altre zone della provincia – il sindaco Bergamo, visiterà l’area del Basso Mantovano, facendo tappa in sei comuni: Moglia, Gonzaga, Suzzara, Motteggiana, San Benedetto Po e Pegognaga.

Un itinerario durante il quale Gori toccherà con mano eccellenze, realtà economiche, problematiche e necessità del territorio.

Si parlerà, infatti, di ricostruzione post-terremoto (il tour partirà proprio da Moglia per un incontro con i sindaci dei comuni terremotati), infrastrutture, agricoltura, imprenditoria e sanità; ma anche di lotta al gioco d’azzardo grazie all’esempio delle iniziative intraprese dal Comune di Gonzaga.

«Al tour nel Basso Mantovano ne seguiranno altri per coinvolgere l’intera provincia nel percorso che ci porterà alle elezioni regionali del 2018», spiega la segretaria provinciale del Pd, Antonella Forattini. «Come, infatti, Giorgio Gori ha sempre ribadito - argomenta la Forattini - la sua non sarà una visione Milano-centrica, ma dedicherà grande attenzione a tutte le parti della Lombardia, ognuna con le sue istanze e peculiarità. Il Pd mantovano ha accolto con entusiasmo, fin da subito, la candidatura di Gori, una figura che rappresenta una garanzia di buona amministrazione, come ha già dimostrato come sindaco di Bergamo. Ci stiamo attivando per sostenere al massimo il nostro candidato in questa difficile partita, ma nella quale – oggi più che in passato – ci sono ottime possibilità di riportare un governo di centrosinistra in Lombardia. Sono già nati tre comitati a sostegno di Gori (nel Basso Mantovano, nell’Asolano e nel Castiglionese) e stiamo lavorando con tutti i circoli locali per contribuire con le necessità del Mantovano a quello che sarà il programma elettorale».

Giorgio Gori aveva già partecipato all’ultima Festa Provinciale del Pd, in giugno a Boschetto di Curtatone, insieme al sindaco Matita Palazzi e al segretario regionale, Alessandro Alfieri.

Il programma del tour nel dettaglio. Dalle 10 alle 11.30, a Moglia, si terrà l’incontro con i sindaci dei Comuni terremotati cui seguirà l’ incontro con la stampa. Dalle 11.45 alle 13 Gori sarà a Gonzaga per incontrare le associazioni degli agricoltori. Poi l’aperitivo in un bar “no-slot”. Dalle 13.30 alle 14.30 pranzo a Suzzara con gli imprenditori della zona. Seguirà la tappa a Motteggiana dalle 14.30 alle 15.30, con visita all’azienda lattiero-casearia Il Gonfo . Alle 16 sarà a San Benedetto per la visita al Polirone con sopralluogo al ponte. Alle 17.30 tornerà a Suzzara per la visita alla Rsa Boni. A seguire la conferenza stampa. Alle 20, tappa finale a Pegognaga alla festa del Pd e cena con iscritti e sostenitori.