Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Due incontri sullo ius soli con Chaimaa Fatihi

CASTIGLIONE-MEDOLE. La scrittrice castiglionese Chaimaa Fatihi sarà protagonista di due incontri a Castiglione delle Stiviere e a Medole. Venerdì Fatihi sarà a Castiglione, comune dove vive con la...

CASTIGLIONE-MEDOLE. La scrittrice castiglionese Chaimaa Fatihi sarà protagonista di due incontri a Castiglione delle Stiviere e a Medole. Venerdì Fatihi sarà a Castiglione, comune dove vive con la sua famiglia quando non è a Modena, dove frequenta la facoltà di Giurisprudenza, per partecipare a una dibattito sul tema dello Ius Soli. "Così diversi... Così uguali" è il titolo della serata che vede allo stesso tavolo Giovanna Martelli (Articolo 1 MdP), Sally Kane (responsabile nazionale politiche dell'immigrazione Cgil), Ilham Mounsiff (Italiani senza cittadinanza) e la stessa Fatihi, scrittrice che da poche settimane ha superato la soglia delle diecimila copie vendute del suo libro “Non ci avrete mai”, edito da Rizzoli. A seguito di questa notizia e della sua partecipazione ad una trasmissione di Rai Tre la giovane studentessa di origini marocchine è stata ancora una volta vittima di insulti via internet e, soprattutto, tramite social network. A questa nuova provocazione risponde l'amministrazione di Medole che, per bocca del sindaco Giovanni Battista Ruzzenenti, ha deciso di invitare Chaimaa Fatihi nel piccolo comune morenico. Venerdì 24 novembre, alle 20.45 in teatro, Fatihi presenterà il suo libro al fianco del primo cittadino di Medole. «Qui la porta è aperta per tutte le persone che aiutano a ragionare e a riflettere», ha ricordato Ruzzenenti che, lo scorso anno, invitò la filosofia Michela Marzano dopo che le era stato vietato di parlare a Salò. «Abbiamo bisogno di dialogo e di incontro, non certo di violenza, sia essa fisica o verbale. Solo così si combatte il fanatismo», conclude Ruzzenenti, che accoglie la giovane castiglionese che presenterà dunque la ristampa del volume edito da Rizzoli. (l.c.)