Quotidiani locali

Bar Plaza di Viadana, sì allo sgombero

Il tribunale accoglie il reclamo del Comune per far liberare i locali La soddisfazione del sindaco Cavatorta: ce l’abbiamo fatta nonostante le critiche

VIADANA. La società Plaza dovrà liberare i locali di piazzale Libertà. Il tribunale di Mantova ha accolto il reclamo del Comune contro la sospensiva all’ordinanza di sgombero dei locali in cui si è stabilita la società di Nicola Mungo, colpita tra l’altro dall’interdittiva antimafia della Prefettura. Mungo si è sempre opposto alle ripetute richieste dell’amministrazione di Giovanni Cavatorta di andarsene dai locali del bar, affittati dalla Stone Service, con cui il commissario prefettizio Isabella Alberti aveva sciolto il contratto.

Il Plaza è rimasto lì, senza averne più i titoli, e soprattutto senza pagare l’affitto al Comune, che oggi è arrivato a vantare un credito di oltre 70mila euro. L’amministrazione aveva ottenuto l’ok del tribunale al pignoramento dei beni e dei conti correnti. L’arredo, però, è sparito. All’inizio di ottobre un giovedì mattina, alcune persone hanno caricato il bancone del bar, la macchina del caffè, e casse di bottiglie su un furgone. Dentro il locale, chiuso “per ferie” dopo la notifica dell’interdittiva, sono rimasti solo alcuni tavolini e sedie. Il tribunale aveva però concesso la sospensiva all’ordinanza di sgombero emessa dal Comune, che oggi è stata revocata.

«Siamo molto soddisfatti di questo risultato che abbiamo ottenuto con caparbietà e tenacia insistendo fino all’ultimo sule nostre ragioni - dice il sindaco Cavatorta - Quindi dopo l’ordinanza di decadenza della Scia e il divieto di esercizio dell’attività commerciale emessa ad agosto dopo l’interdittiva antimafia che, come già detto, è scaturita dalla nostra richiesta di informazioni, torneremo finalmente a poter disporre dei locali. In attesa che il giudice si esprima ce li andiamo a riprendere». E si toglie pure un sassolino dalla scarpa: «Questa è la miglior risposta a chi ha parlato, a più livelli sia locali che sovralocali anche recentemente, di uno scarso impegno da parte di questa amministrazione e di un’inefficacia nella nostra azione». Poco velato il riferimento all’interrogazione parlamentare presentata la settimana scorsa dal deputato di Sinistra italiana Giovanni Paglia, interrogazione«resa necessaria a seguito di puntuali segnalazioni giunte dal territorio» precisa il deputato, che chiede un chiarimento ai ministeri dell'Interno e delle Finanze «sugli interventi atti a ristabilire una condizione di normalità amministrativa rispetto all'intricata situazione venutasi a creare presso l'area demaniale di piazzale Libertà a Viadana, nel corso degli ultimi anni».
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista