Quotidiani locali

porto mantovano 

Piano per la mobilità al palo Pasotti: «Opere in ritardo»

PORTO MANTOVANO. Un’importante quota di bilancio, circa seimila euro, riservata alla redazione di un piano per la mobilità ciclistica sostenibile. Piano, però, finito in un cassetto. Questa la...

PORTO MANTOVANO. Un’importante quota di bilancio, circa seimila euro, riservata alla redazione di un piano per la mobilità ciclistica sostenibile. Piano, però, finito in un cassetto. Questa la denuncia della lista “Vivere Porto”, che ha presentato un’interpellanza che sarà discussa nel prossimo consiglio comunale.

«Nel bici plan sono presenti proposte interessanti e fattibili – spiega il capogruppo Lucia Pasotti -. In primo luogo, la realizzazione dell’attraversamento pedonale davanti al supermercato Martinelli, opera che il vice sindaco Ghizzi, in risposta ad una nostra precedente interpellanza, aveva assicurato sarebbe stata portata a termine entro il 2016». Tra gli altri interventi ritenuti prioritari dal gruppo di opposizione e inseriti nel piano, ci sono la costruzione di alcuni raccordi tra piste ciclabili, in primis quella di collegamento tra via Kennedy e via Francesco Gonzaga, e il proseguimento di quella del Drasso verso il sottopasso di Bancole.

Per la creazione del bici plan, l’amministrazione comunale aveva incaricato nel 2015 un tecnico specializzato. «Le proposte operative sono state sottoposte all’amministrazione nel dicembre 2016 – prosegue la Pasotti -. Per questo abbiamo richiesto l’accesso agli atti per conoscere la relazione dell’esperto». Chiesta anche un’assemblea pubblica per presentare il piano ai cittadini. (m.s.)

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista