Quotidiani locali

marcaria

Ceccardi investe su nuove produzioni e cresce a Pilastro

Raccorderie Metalliche firma il contratto aziendale. «Accordo ottenuto senza che ci siano stati scioperi»

MARCARIA. Il mondo dell’industria riserva ancora, pur in una situazione internazionale di difficoltà, buone notizie. È il caso della Raccorderie Metalliche di Campitello, trecento dipendenti, che prosegue un percorso di crescita sui mercati internazionali, con ordini in settantaquattro Paesi di tutto il mondo (le esportazioni rappresentano il 70 per cento del fatturato, che nel 2016 si era attestato intorno agli 85 milioni di euro per un utile di 2,5 milioni al netto delle imposte, con ammortamenti per 4,5 milioni).

Facendo leva sui sei brevetti industriali che ne hanno costruito la reputazione, Raccorderie guarda al consolidamento e alla crescita della produzione italiana. «Stiamo ampliando - riferisce il presidente Pierluigi Ceccardi - di ulteriori diecimila metri quadrati lo stabilimento di Pilastro, che sarà utilizzato per la produzione di raccordi di grandi dimensioni, sempre con la tecnologia della pinzatura. Per fare un esempio, contribuiremo alla costruzione della nuova metropolitana di Doha, la capitale del Qatar».

Ma la notizia che più inorgoglisce Ceccardi, in questi giorni, è la firma del nuovo contratto aziendale. Firma ottenuta, precisa Ceccardi, senza che ci sia stata una sola ora di sciopero.

«Sì, il 27 ottobre abbiamo firmato l’accordo - prosegue Ceccardi - per il triennio 2018-2020 in anticipo rispetto alla scadenza naturale e dopo soli tre incontri con il sindacato e la rsu aziendale. Abbiamo discusso, è chiaro, ma alla fine abbiamo saputo coniugare gli interessi dell’azienda con quelli dei lavoratori. Il premio di risultato è stato aumentato e abbiamo confermato l’indennità legata alla presenza al lavoro».

Capitolo di rilievo, nel contratto, quello relativo alla sicurezza: «Ci siamo impegnati in modo particolare - rileva Ceccardi - investendo sulla formazione professionale individuale per aggiungere competenze, a partire da quelle informatiche. Abbiamo confermato, poi, la presenza in stabilimento di infermieri e di un medico. Tengo inoltre a precisare che abbiamo rinnovato le mense per dare un maggiore comfort alla pausa dei lavoratori».

Con Ceccardi si presenta l’occasione di parlare dei mercati internazionali: «Abbiamo buone speranze, i segnali positivi ci sono. Certo, noi abbiamo concorrenti in tutto il mondo, ma le competenze che abbiamo acquisito sono tali da raggiungere ovunque traguardi importanti. Di recente, ad esempio, abbiamo ottenuto un ordine da Fincantieri per sei navi da crociera».

Ma il mondo del credito segue l’azienda? «Certo - conclude Ceccardi - Il mondo del credito ci segue come ha sempre fatto. Sottolineo, tra l’altro, che tutti i nostri immobili sono liberi da ipoteche, il che senza dubbio ci rende molto più forti».
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista